Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:25 METEO:PONTEDERA14°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 25 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Atleta iraniano di MMA prende a calci ragazza che non indossa il velo

Attualità sabato 02 marzo 2024 ore 13:55

Inaugurata la nuova sede della Fondazione Charlie

Taglio del nastro per i nuovi spazi dell'associazione alle ex Scuderie di Villa Crastan. Migliarini: "Vogliamo che questo luogo sia della città"



PONTEDERA — Taglio del nastro per la nuova sede di Fondazione Charlie Onlus, inaugurata questa mattina nei locali delle ex Scuderie di Villa Crastan, dove sono stati realizzati alcuni lavori di ristrutturazione. 

Da oggi, quindi, lo spazio sarà ufficialmente sede della Fondazione che da oltre 30 anni, anche grazie al sostegno anonimo del suo Telefono amico, si occupa di disagio sociale e giovanile, del contrasto alle dipendenze e a fenomeni come il bullismo e il cyberbullismo. Negli anni, la Fondazione ha espanso la propria attività alla ricerca sugli adolescenti e a progetti di sensibilizzazione sui temi sociali, a partire dalle scuole. Recente il completamento di un importante processo di digitalizzazione, per arrivare ai giovani con i loro linguaggi e i loro strumenti. 

All'inaugurazione, avvenuta questa mattina, erano presenti tra gli altri il sindaco Matteo Franconi, il presidente di Charlie, Angelo Migliarini e il presidente della Fondazione Pisa Stefano Del Corso, insieme a tanti cittadini.

Dopo aver letto i messaggi degli storici testimonial Niccolò Fabi e Sveva Sagramola, Migliarini ha inaugurato la nuova sede: "Vogliamo che questo luogo sia della città - ha detto il presidente della Fondazione Charlie- che sia uno spazio di volontariato, approfondimento, incontro e scambio. Questo, d'altronde, è il Dna delle Scuderie, che hanno ospitato avanguardie teatrali di livello nazionale, la biblioteca, l'assessorato ai giovani e allo sport. Siamo felici, è un giorno che aspettavamo da tempo".

Tra le iniziative annunciate l'apertura della sede ai gruppi di autoaiuto, come quello sugli hikikomori e un premio teatrale rivolto ai giovani e alle scuole.

"La nuova sede di Charlie  - ha aggiunto il sindaco- è testimonianza di un ottimo lavoro di sinergia del territorio a supporto di questa realtà, la cui storia è una storia di donne e uomini a servizio della collettività. Quel telefono, in questi anni, ha salvato vite e dato sostegno a tanti, con un volontariato silenzioso, lontano dai riflettori, ma assolutamente fondamentale.Grazie alla Fondazione Pisa per il sostegno che in questa, come in altre occasioni, ha garantito al nostro territorio. Come Comune, abbiamo messo le ex Scuderie di Villa Crastan a disposizione di un progetto di valore nazionale, che rappresenta il meglio di questo Paese. Chiunque abbia un po'di tempo da dedicare al volontariato, può trovare in Charlie lo spazio giusto per farlo".

"Saluto con soddisfazione il completamento a Pontedera della nuova sede operativa della Fondazione Charlie - ha detto Del Corso- che da anni gestisce un servizio di utilità sociale rivolto ai giovani. Il sostegno riconosciuto dalla Fondazione Pisa al recupero delle scuderie di Villa Crastan, dove da ora in poi troveranno posto gli operatori che rispondono al numero telefonico di aiuto, si inserisce nel quadro più ampio del legame costruito nel tempo con Fondazione Charlie, a cui la Fondazione Pisa assegna un importante contributo annuale per lo svolgimento delle sue attività. Cogliamo l’opportunità di questo incontro per ricordare anche l’impegno più in generale verso il territorio di Pontedera, che negli ultimi venti anni ha condotto al sostegno di oltre 130 progetti – nei settori delle attività culturali, della ricerca scientifica e della solidarietà - per i quali sono stati investiti oltre 6 milioni di euro".

"Congratulazioni al presidente Angelo Migliarini, alle volontarie e ai volontari per questo traguardo, che permetterà di sviluppare ulteriormente le attività di Charlie, grazie a una sede aperta, nel cuore della città - ha concluso l'assessora regionale Alessandra Nardini - in tutti questi anni, Charlie ci ha mostrato come sarebbe giusto e doveroso approcciarsi ai nostri giovani: ascoltandoli, comprendendoli, sostenendoli. Questo è bene ribadirlo con forza, in un momento come questo, in cui abbiamo visto immagini di adolescenti manganellati e in cui si cerca di far passare una narrazione tossica sulle ragazze e sui ragazzi".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nella mattinata uno scontro che ha causato il ferimento di tre persone: tra queste un giovane di 29 anni è stato trasportato d'urgenza a Pisa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità