QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 14° 
Domani 10° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 14 novembre 2019

Cultura giovedì 16 giugno 2016 ore 06:30

La storia di un ex internato in un libro

Il volume, frutto della biografia postuma di Gino Graziani, è stato scritto dall'ex sindaco Silvano Granchi. In biblioteca la presentazione



PONTEDERA — Gino Graziani, matricola n. 175.158 Stammlager XC. Si intitola così il libro dell'ex sindaco di Ponsacco Silvano Granchi che narra la storia postuma di un internato italiano militare nei lager nazisti e che verrà presentato giovedì 16 giugno alle 17,30 in biblioteca Gronchi.

Al centro del volume c'è appunto la biografia di Gino Graziani, un soldato italiano che dopo l'8 settembre venne internato dall'esercito tedesco nei lager nazisti prima di Wietzendorf, poi a Nieburg, infine a Brema-Hamelingen. Nato nel 1923 in una famiglia contadina, Graziani fu mandato dal fascismo a combattere come soldato in Montenegro dove lo colse l'armistizio dell'8 settembre 1943. Da qui venne poi trasferito come prigioniero nei campi di lavoro forzato allestiti in molte località della Germania. A partire da quella data per Graziani iniziò una lunga detenzione durata fino all'aprile del 1945, quando finalmente riuscì a fuggire e a incominciare la lunga marcia per rientrare in Italia. nel dopoguerra divenne bracciante agricolo e muratore, comprò casa a Buti e divenne un militate della Cgil e del Pci.

Di tutta queste vicende drammatiche, Granchi ricostruisce il contesto storico generale e gli elementi specifici raccogliendo molti documenti e foto conservati dallo stesso Graziani.

Il volume sarà presentato giovedì 16 giugno a cura della Cgil Spi e dell'Anpi sezione di Pontedera, insieme al Comune di Pontedera. Interverranno il sindaco Simone Millozzi, Alberto Tardini per la sezione Anpi, Paolo Graziani segretario generale della Spi Provincia di Pisa, l'autore Silvano Granchi e l'assessore Liviana Canovai.



Mose, Fiorello in diretta: «7 mld per un opera che non serve a niente»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Politica

Attualità

Attualità