Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:30 METEO:PONTEDERA10°14°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 08 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il Papa si commuove mentre prega davanti alla statua della Madonna: «Avrei voluto portarti il ringraziamento del popolo ucraino»

Attualità mercoledì 19 gennaio 2022 ore 16:45

Laureati a Modartech, ecco gli outfit originali

Un momento delle cerimonie di laurea a Modartech

La scuola di alta formazione di viale Piaggio ha diplomato 24 allievi da tutta Italia. Bertini: "A Marzo altri 9, quasi il 90% dei laureati lavora"



PONTEDERA — In un solo anno, la scuola Modartech è passata da 9 a 34 laureati. Un boom che testimonia la crescita costante dell'istituto di moda e design che, a Pontedera, accoglie studenti e studentesse da tutto il Paese. I quali, una volta concluso il proprio percorso di formazione, trovano un'occupazione nel settore in quasi il 90% dei casi.

"Un risultato che conferma la crescita dell’istituto e del network di imprese e partner che conta circa 700 aziende - ha spiegato Alessandro Bertini, direttore di Modartevch - un sistema che ci ha permesso di mantenere un tasso di job placement dell'87% anche in un periodo così insolito". Già prima di Già prima di indossare la corona d’alloro, addirittura, gli studenti hanno intrapreso collaborazioni con realtà del Made in Italy come Armani, Scervino, Loro Piana e Max Mara.

I 24 laureati del corso di Fashion design, come tesi di laurea, hanno ideato e prodotto collezioni e outfit originali dove compaiono elementi come il marmo bianco di Carrara. Nel progetto di laurea di Sara Vannucchi, infatti, prevede degli accessori-scultura di questo tipo, mentre Emilia Torcini, in collaborazione con l’Istituto di biorobotica del Sant’Anna, ha creato una collezione inclusiva verso le disabilità. Per Niccolò Salvetti, invece, citazioni cinematografiche e dall’universo dei fumetti.

Sara Vannucchi

Emilia Torcini

Niccolò Salvetti


I materiali di Sara Pupi, invece, saranno presto protagonisti al Firenze Home Texstyle, in programma alla Fortezza da Basso a Febbraio, realizzati su antichi telai con fibre vegetali e tanto lavoro manuale. Tessuti biodegradabili e rigenerati, invece, per la collezione slow fashion di Sara Giannini, selezionata per il docufilm "Stracci", incentrato sull’economia circolare nel distretto pratese del tessile.

Sara Giannini


Elena Giaccai, invece, per i suoi outfit ha scelto il cuoio toscano sostenibile, lavorato a mano in sinergia con artigiani e produttori locali. Rigenerazione e upcycling anche per Chiara Menapace, che usa cappotti vintage per creare una linea di accessori.

Elena Giaccai


Qui di seguito, gli altri studenti laureati: Elena Baldacci, Alessia Bernardeschi, Veronica Carloni, Greta De Angeli, Asia De Mastro, Giulia Ferruzza, Laura Frosini, Federica Gravili, Jacopo Juninger, Gaia Marchi, Lisa Orsini, Micol Procopio, Sara Ramalli, Lisa Taddei, Costante Torcini, Sara Vagelli, Irene Zucchelli.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La struttura dell'antico borgo di Rachele Pinelli ha ricevuto il premio come location migliore nel settore wedding, con i complimenti della sindaca
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Lucia Nencioni ved. Menicagli

Mercoledì 07 Dicembre 2022
Onoranze funebri
MISERICORDIA Pontedera
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cultura

Attualità

Attualità