QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 18°24° 
Domani 16°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 22 ottobre 2019

Elezioni venerdì 26 aprile 2019 ore 09:42

"Le piccole azioni che fanno grande differenza"

Fabiola Toncelli e Andrea Paolucci

I due consiglieri comunali del M5s Toncelli e Paolucci denunciano il fatto che il giardino di una scuola d'infanzia resta inutilizzabile



PONTEDERA — "Era il maggio del 2018 quando i Consiglieri Regionali del Movimento 5 Stelle, elargirono la somma di 7000 euro (una parte dei soldi che restituiscono regolarmente decurtando sensibilmente il loro stipendio) in favore dell’Istituto Comprensivo pontederese Gandhi, del quale fa parte la scuola dell’infanzia Nelson Mandela, ubicata in via Morandi", raccontano i due consiglieri comunali M5s Fabiola Toncelli e Andrea Paolucci.

"Fu deciso di utilizzare parte della somma per l’acquisto di un grande gioco da installare nel giardino della scuola d’infanzia, oggetto di rovinosi atti vandalici nel gennaio precedente. A distanza di quasi un anno, nonostante i numerosi solleciti da parte di genitori e insegnanti, il gioco resta nel magazzino del fornitore. A nulla sono valse le proteste in quanto il giardino circostante l’edificio scolastico è stato giudicato insicuro e per questo non sono consentite attività né didattiche né ludiche. Questo comporta che dei bambini così piccoli, siano costretti dalle 8 del mattino alle 16 del pomeriggio negli spazi interni: il giardino è interdetto per ragioni di sicurezza".

"Dopo ripetuti appelli da parte di alcuni genitori - spiegano ancora Paolucci e Toncelli -  l’amministrazione comunale ha provveduto (durante le vacanze natalizie del 2018) unicamente a rimuovere i giochi pericolanti e il tronco di un albero reciso; tale intervento non è stato affatto risolutivo. Permangono infatti estese zone del giardino invase da radici sporgenti di alberi, le quali rendono accidentato, impervio e pericoloso quello che dovrebbe essere lo spazio gioco esterno a disposizione dei bambini; risulta evidentemente dissestato anche il vialetto di ingresso, che inevitabilmente deve essere quotidianamente percorso sia in entrata che in uscita dalle insegnanti, dai nonni, dai genitori e dagli scolari. 

Oltre ai problemi pertinenti alla scuola di via Morandi, si aggiunge un’ulteriore criticità, costituita da alcuni pini pericolanti situati nell’adiacente Istituto Superiore Montale, di competenza della provincia, la quale ha comunicato che non interverrà prima delle vacanze estive. È veramente sconfortante dover constatare come questa amministrazione non si curi nemmeno del benessere dei bambini, tratteggiano una Pontedera all’avanguardia, mostrano un centro sfavillante illuminato da novembre a marzo, la rimpinzano di opere persino ridondanti e non si compiono opere necessarie, ordinarie, dovute e urgenti." 

"C’è una scolaresca intera che da oltre un anno non accede al giardino, decine di persone che ogni giorno rischiano di farsi male andando a lavorare o a imparare; ci sono dei portavoce del Movimento 5 Stelle che mensilmente decurtano il loro stipendio che in questo caso hanno devoluto ad un plesso scolastico della nostra città, per sostituire delle carcasse arrugginite con un gioco idoneo e dignitoso; sono stati fatti i preventivi, il gioco acquistato, il fornitore pagato ma nel giardino della Nelson Mandela il gioco probabilmente non si vedrà nemmeno entro la fine di questo secondo anno scolastico. Qualcuno dovrebbe provare un certo imbarazzo e cercare di salvare il salvabile, che non è certo la faccia", concludono i due.



Tag

Lucio Presta: «Io allenatore di Renzi? Ho curato solo le scene» - Il videoracconto della Leopolda 10

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Sport

Attualità

Cronaca