QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 9° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 14 novembre 2019

Attualità giovedì 26 settembre 2019 ore 11:39

Piccoli musei, quelli della Valdera protagonisti

Villa Baciocchi (foto di Piero Frassi)
Villa Baciocchi (foto di Piero Frassi)

E' tutto pronto per la giornata nazionale dei Piccoli Musei, giunta alla terza edizione. I tanti appuntamenti nel nostro territorio



PONTEDERA — Torna il consueto appuntamento con la giornata Nazionale dei Piccoli Musei, giunta alla sua terza edizione. 

Domenica 29 settembre è l'occasione giusta per far scoprire i piccoli musei, talvolta composti anche da una solo stanza, che si identificano rispetto ai musei di grandi dimensioni per un legame più stretto con il territorio e la propria comunità, la vocazione all’accoglienza e la capacità di offrire esperienze originali ai visitatori. 

Uno degli obiettivi di questa giornata infatti è si quello di attirare l’attenzione delle istituzioni, dei residenti e dei nuovi visitatori, ma anche quello di far conoscere le persone che sono parte integrante di queste realtà. Per questo motivo, al termine di ogni visita, gli operatori culturali offriranno ai visitatori un piccolo dono (non un gadget, non un oggetto commerciale, ma un vero e proprio pensiero creativo) a testimonianza di quanto sia importante il ruolo dei lavoratori e il contributo di ogni singola persona.

Anche quest'anno la Rete Museale della Valdera partecipa con orgoglio a questa iniziativa importante per la cultura e il territorio. Infatti la giornata di Domenica 29 Settembre vedrà protagoniste diverse realtà museali della Valdera: il Museo della Storia antica del territorio di Bientina, che conserva reperti di notevole importanza storica risalenti ai primi insediamenti sul nostro territorio; i Musei di Villa Baciocchi di Capannoli, quello archeologico che propone un percorso sull'evoluzione della storia umana in Valdera, e quello zoologico che raccoglie oltre 1500 esemplari di fauna provenienti da ogni angolo della terra; il Museo della Civiltà Contadina di Montefoscoli di Palaia, che ci ricorda la vita semplice e genuina che conducevano i contadini delle colline pisane, dove è possibile visitare la cantina, il tinaio, il frantoio, il coppato e moltissimi strumenti per l'attività agricola; il Museo Giorgio Kienerk di Fauglia, che conserva molte opere pittoriche di Giorgio Kienerk, ma anche bassorilievi, sculture, incisioni, litografie e molto altro; il Centrum Sete Sóis Sete Luas di Pontedera, centro di arte contemporanea in rete con altre sedi in Francia, Portogallo e Capoverde, che ospita una esposizione collettiva in omaggio a Capo Verde degli artisti capoverdiani Tutu Sousa, Eduardo Bentub, Adilio Felsing, Jairson Morais Lima.

L’ingresso, per tutti i musei, è gratuito. Gli orari potranno essere consultati sulla pagina facebook della Rete Museale della Valdera o sui siti di ciascun museo.



Tag

Sotis incalza Salvini: «Fa paragone operai Ilva-Balotelli ma deve andare in Parlamento a discuterne»

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Cronaca