Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:10 METEO:PONTEDERA11°20°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 07 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Laura Boldrini racconta la sua malattia: «Ho scoperto per caso il tumore: è stata come un'onda anomala che mi ha travolto»

Attualità mercoledì 17 aprile 2019 ore 14:30

"Notte d'Era, notte di motori"

La proposta del consigliere comunale, delegato Città dei motori, Eugenio Leone che dice:"Dovrebbe essere la serata dell'identità"



PONTEDERA — "La Notte d’Era dovrebbe essere la serata dell’identità, la serata che valorizza la storia e i personaggi della città", dice Leone.

"In una serata di questo tipo non può mancare la storia motoristica di Pontedera. Dai dirigibili dell’inizio del ‘900, che avevano nell’aeroscalo la loro stazione di sperimentazione tra le prime in Europa, alla fabbrica di auto da corsa CMN, che nel 1919 e 1920 vide Enzo Ferrari come pilota alle famose corse della “Targa Florio”. Dagli anni ’20 parte a Pontedera la storia aeronautica con l’Ing. Corradino d’Ascanio che sperimenta l’elicottero e Piaggio che costruisce gli aerei. La ferita della guerra cambia tutto e la rinascita dell’Italia passa anche attraverso Pontedera con la Vespa e l’APE che motorizzano il Paese. Gli anni ’60 e ’70 significano anche CIAO, Vespa PX, Ape50. Oggi “Città dei motori” significa anche Mazzanti Automobili e distretto della robotica".

"Di questa storia - dice ancora il consigliere - non fanno parte solo gli i veicoli, ma, anche e soprattutto, le persone che questa storia l’hanno costruita. Operai, maestranze, collaudatori che con i loro ricordi, le loro fotografie d’epoca, i loro racconti possono contribuire a ricostruire quei bei momenti. Vorrei invitare tutti ad aprire i cassetti della memoria e raccogliere i materiali che vorrei far confluire in un “Museo digitale della memoria”.

La proposta è che durante la “Notte d’Era” le attività commerciali possano abbinare un elemento di questa storia (una Vespa, un Ciao, un APE, un robot….) od anche delle foto, dei documenti, dei personaggi e dei ricordi costruendo un percorso in città; a questo colleghiamo un premio “Pontedera – Città dei Motori” legato alla vetrina che meglio interpreta questa storia."

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Incidente stradale lungo la provinciale Francesca Bis, nei pressi di Ponticelli. Intervenuti i vigili del fuoco di Castelfranco, 118 e carabinieri
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cultura

Attualità