Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PONTEDERA14°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 03 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Rihanna pagata 8 milioni di dollari per esibirsi alla festa pre matrimonio del figlio dell'uomo più ricco d'Asia

Cronaca venerdì 14 luglio 2017 ore 18:25

Orafi nei guai, confermati i domiciliari

Il tribunale ha convalidato le ordinanze di custodia cautelare per gli orafi accusati di ricettazione e il carcere per i ladri di gioielli



PONTEDERA — Svariati colpi in diverse province: Pisa, Livorno, Lucca, Firenze e in Valdinievole. Furti e rapine durante i quali veniva "raccolto" l'oro destinato a finire sui banchi di alcuni gioiellieri di Pontedera, Cecina e Lucca.

L'indagine dei carabinieri vede ora convalidate dal Tribunale del riesame le richieste di custodia cautelare ai domiciliari per i quattro orafi e due in carcere per i "collettori" della merce rubata.

Gli indagati avranno dieci giorni di tempo per presentare ricorso in Cassazione ed evitare che le misure vengano eseguite. L'indagine risale al 2016 ed è stata condotta dai carabinieri della compagnia di Pontedera sotto la direzione del sostituto procuratore Paola Rizzo, ma solo nei giorni scorsi è arrivato il pronunciamento del riesame che ha sostanzialmente convalidato l''impianto accusatorio.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Cascine di Buti piange la scomparsa di Stefano Matteoli. In vacanza con la famiglia, era alla guida di un'auto che si è ribaltata
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

STOP DEGRADO

Attualità

Attualità