Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:PONTEDERA16°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 16 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Lavoro martedì 06 giugno 2017 ore 17:00

"Lavoratori non richiamati perché troppo vecchi"

Cappellini: "Il responsabile del personale ha ammesso la discriminazione nei confronti di alcune persone con contratto a termine". Scioperi in arrivo



PONTEDERA — La Rsu di Fiom si è riunita e ha deciso di proclamare uno sciopero di stabilimento mercoledì 7 dalle 9 con assemblea (concentramento davanti la 2Rper fare discutere e fare chiarezza su quali devono essere i punti principali da rivendicare in una piattaforma per il contratto aziendale.

La Fiom ha inoltre fatto sapere che da sabato 10 giugno è in atto uno sciopero dello straordinario in tutti i reparti.

Le due manifestazioni di protestano derivano dalle ultime uscite dell'azienda: "Nell'ultimo P.O. - ha spiegato Massimo Cappellini - il responsabile del personale ha dichiarato che in giugno l'azienda chiamerà lavoratori allo straordinario su alcune linee della 2R e farà fermate produttive in 3R, usando i Par, a spese dei lavoratori".

"Senza tanti giri di parole, - ha ripreso Cappellini - il responsabile ha poi ammesso la discriminazione nei confronti di alcuni lavoratori con contratto a termine, non richiamati nonostante la loro anzianità lavorativa e la loro precedenza contrattuale, perché considerati troppo vecchi e quindi evidentemente inidonei ad essere sfruttati a dovere sulle catene di montaggio".

"Siamo all'ennesima provocazione - ha aggiunto il sindacalista - e la conferma dell'arbitrio e dell'arroganza dell'azienda nella gestione dell'orario di lavoro, del nostro tempo e dei nostri diritti di lavoratori. Tutto questo in un contesto in cui: i part time verticali, dopo 15 anni, non sono ancora stati stabilizzati. Da cinque anni non ci viene pagato il premio mentre gli azionisti fanno festa. Il nostro carico di lavoro aumenta costantemente (insieme alle malattie professionali) nei periodi produttivi e contemporaneamente perdiamo forti somme di salario per le lunghe fermate in CIG e in solidarietà".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Numeri ancora alti quelli sui nuovi contagi giornalieri, ma nella zona tra Valdera e Valdicecina nelle ultime ore ci sono state 85 guarigioni
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità