comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:PONTEDERA11°19°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 30 ottobre 2020
corriere tv
Ferrara, Sgarbi in piazza con i commercianti che insultano Conte

Attualità venerdì 16 ottobre 2020 ore 19:15

Un marciapiede per la movida in sicurezza

Il tratto da mettere in sicurezza
Il tratto da mettere in sicurezza

L'obiettivo è proteggere i pedoni sulla Toscoromagnola nel tratto che da via Saffi conduce a due noti locali. Il Comune partecipa a un bando regionale



PONTEDERA — Il Comune di Pontedera ha presentato un progetto esecutivo per realizzare un tratto di marciapiede tra via Saffi e la Toscoromagnola che renderebbe più sicuro l'accesso dei pedoni a due noti locali notturni, un pub aperto tutto l'anno e Arnera, il locale aperto solo d'estate. 

Per reperire i fondi necessari per la realizzazione (59mila euro) il Comune di Pontedera partecipa al bando della Regione Toscana “mobilità ciclabile e sostenibile in ambito urbano: realizzazione interventi urgenti atti a favorire la mobilità urbana in risposta all'emergenza sanitaria covid 19".

Un'opera sicuramente necessaria, perché in quel tratto i pedoni costeggiano pericolosamente la carreggiata di una strada molto trafficata dalle auto, che spesso sfrecciano ad alta velocità. La sera poi, come è noto,  sempre in quel tratto si creano assembramenti di giovani per la presenza di due locali molto frequentati della movida pontederese.

Il tratto visto dall'alto

Il tratto visto dall'alto

Questi gli interventi previsti:

- Riqualificazione tratto pedonale esistente (Intervento numero 1)

- Realizzazione nuovo percorso pedonale (Intervento numero 2)

- Spostamento e riqualificazione attraversamento pedonale (Intervento numero 3)

L'intervento numero uno nello specifico riguarda la riqualificazione del tratto di marciapiede esistente con conseguente allargamento della porzione stessa adeguandolo così anche al transito di persone con disabilità. A tale scopo sarà necessario provvedere alla demolizione del corpo stradale, propedeutico alla realizzazione del nuovo tratto la cui pavimentazione sarà delimitata da un cordonato.

L'intervento numero due prevede la realizzazione “ex novo” del percorso pedonale, che andrà a ricollegarsi all’intervento identificato con il numero 1 e si protrarrà fino al marciapiede esistente sulla viabilità secondaria. Per l’intero tratto si prevedono adeguati abbassamenti in corrispondenza dei passi carrabili autorizzati tali da consentire l’ingresso e l’uscita degli autoveicoli. Lungo il tratto si prevede inoltre la sostituzione delle barriere parapedonali presenti adeguandole così all’intero percorso pedonale.

L'intervento numero tre riguarda l’ubicazione allo stato attuale delle strisce pedonali non risulta appropriato rispetto al contesto in cui sono inserite. Principalmente perché su entrambe i lati nel punto di arrivo/partenza attestano su una porzione interessata da passo carrabile, inoltre sul lato destro (lato fiume) metà della larghezza delle strisce è occupata dall’abbassamento del marciapiede esistente ostacolando in questo modo le manovre per le persone con disabilità. A tal proposito si prevede pertanto la realizzazione di un attraversamento pedonale rialzato in modo da consentire sia il collegamento con i percorsi pedonali in totale sicurezza, sia come rallentatore di velocità per i veicoli che transitano la via Toscoromagnola.

Come detto quindi un intervento di indubbio miglioramento della mobilità urbana e della sicurezza dei pedoni. Invece per quella dei ciclisti, visto che molte piste di Pontedera non sono contigue e finiscono nel traffico - bisognerà probabilmente aspettare la realizzazione del progetto Linking Valdera presentato di recente a Peccioli.

Il tratto da mettere in sicurezza

Il tratto da mettere in sicurezza



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Attualità

Cronaca

Cronaca