QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 10°13° 
Domani 10°14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 07 dicembre 2019

Attualità venerdì 07 luglio 2017 ore 13:20

Rotatoria al Chiesino e braccetto, ci siamo

Il rendering finale della rotatoria al Chiesino. Sarà pronta a dicembre 2017

Presentato il programma dei lavori per l'incrocio sulla Toscoromagnola e il progetto per rendere più fluido il traffico a Santa Lucia



PONTEDERA — Due opere importanti che il sindaco Simone Millozzi aveva messo nel programma del 2014, quando fu eletto per il secondo mandato.

La rotatoria al Chiesino, annunciata già qualche mese fa, adesso ha i costi ufficiali (450mila euro, 375mila del Comune, il resto grazie alla vittoria di un bando regionale) e il cronoprogramma dei lavori (inizio del cantiere a settembre e fine entro il dicembre 2017). 

Il braccetto che unisce Santa Lucia alla strada di Patto, che in origine doveva partire dal centro del paese, dietro la ditta Castellani, è stato spostato più avanti, fuori dal centro abitato. Per questo lavoro il Comune a settembre inizierà l'esproprio delle aree. L'obiettivo è iniziare i lavori, che costeranno 780mila euro, a marzo 2018. Per questo appalto però il costo che sosterrà il Comune sarà di 450mila euro e le restanti 330mila euro saranno coperte dalla cessione, alla ditta che eseguirà i lavori, dell'immobile in via Manzoni che ha ospitato il centro minori, accanto alla scuola Pacinotti. E' la prima volta che il Comune di Pontedera inserisce la cessione di un immobile in una gara per appaltare i lavori. Come hanno detto Millozzi e l'assessore alle opere pubbliche Matteo Franconi è un sistema che è già stato utilizzato in varie parti di Italia.

Soddisfatto della doppia presentazione Millozzi: "Questi due progetti vedono la loro concretizzazione - ha detto - ringrazio i nostri uffici che, grazie al progetto del Chiesino, sono riusciti a farci accaparrare un finanziamento regionale di 75mila euro". 

La rotatoria al Chiesino ha un costo quasi tre volte più alto di quella al Romito (realizzata un anno fa, nello stesso periodo temporale di questa) perché l'intervento prevede l'intubazione di un tratto di fosso lungo la strada. Questo perché la rotatoria andrà ad occupare anche i campi che costeggiano la Toscoromagnola.

I lavori, ha spiegato l'architetto del Comune Roberto Fantozzi, saranno realizzati in due fasi per non chiudere la strada. Un altro cambiamento si verificherà nel vicino e pericoloso incrocio con via dell'Olmo. Verrà istituita una svolta obbligatoria a destra, verso Fornacette, per evitare pericolose immissioni di auto dall'incrocio.

Per quanto riguarda il braccetto di Santa Lucia Millozzi ha sottolineato di "tenerci molto" visto che "era un impegno che mi ero preso con la frazione".

Il ritardo della realizzazione di quest'opera è dovuto al fatto che il progetto è stato cambiato e ridimensionato. Inoltre era necessario inserire la variazione nel regolamento urbanistico, come successo poi nel marzo 2016.

Le novità per Santa Lucia non sono finite qui: il Comune vuole rendere a senso unico il tratto dalla rotatoria dei cimiteri alla nuova rotatoria che dà accesso al braccetto. L'amministrazione sta valutando quale direzione dare al senso unico: o in entrata o in uscita da Santa Lucia.

Altra novità la creazione, sul tratto a senso unico, di una pista ciclabile che colleghi Santa lucia a Pontedera.

René Pierotti
© Riproduzione riservata



Tag

Salvini: «Denunciato da Carola Rackete. E noi la contro-denunciamo»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca