QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 17°28° 
Domani 17°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 18 agosto 2019

Politica venerdì 22 marzo 2019 ore 14:30

"Pontedera torni ai pontederesi"

Questo uno dei primi punti, con aiuti alle famiglie che vorranno abitare in centro, di FdI-Pontedera SiCura. E un mercato in piazza della Concordia



PONTEDERA — "Entro un paio di giorni comunicheremo, anzi il centrodestra unito comunicherà, i candidati sindaci unitari dei 4 comuni della nostra provincia, Pontedera, Ponsacco, San Giuliano a San Miniato, sopra i 15 mila abitanti. In attesa dei nomi (ma 8 candidati alla lista erano già stati presentati due mesi fa; ndr) presentiamo il programma che confronteremo con quelli di Lega e Forza Italia". Così Matteo Arcenni, di Fdi-Pontedera SiCura.

E a alla domanda se Giuseppe-Pino Brini si presenterà con una lista civica di appoggio, Arcenni ha risposto "no, ha deciso di non presentarla pur se resterà vicino alle nostre posizioni e al centrodestra". 

Seduto fra i presenti nella sede elettorale di FdI-Pontedera SiCura (aperta in via Roma dal lato opposto alla sede del Pd-Matteo Franconi) c'era anche Franco Valleggi, già candidato sindaco nel nel 1999 sconfitto da Paolo Marconcini ma col record mai battuto dei suffragi del centrodestra Pontedera, quasi il 36 per cento. Si parla anche di lui come candidato sindaco, ma sorridendo ha risposto a chi scrive "è una fake news", una falsa notizia. Mentre poco prima delle foto di gruppo ha lasciato l'incontro. Ma...

Il programma presentato punta sul "prima i pontederesi" con aiuti alle famiglie residenti a Pontedera da almeno 10 anni e che vorranno andare o tornare ad abitare sul Corso, contenere le spese non essenziali "che hanno coperto il Comune di debiti", fare di Pontedera un vero punto di riferimento anche amministrativo per gli indirizzi di tutta la Valdera senza più esser comandata da Pisa o dalla Regione e senza più queste unioni dei Comuni "che non servono a nulla", una cittadella dello sport lungo l'asse dell'Arno, interventi "seri" per i disabili, un mercato moderno, con l'adesione già data da alcuni imprenditori, nell'attuale piazza della Concordia "ora adibita a parcheggio pur se ci sono posti liberi anche nell'attigua piazza Berlinguer dotata di un piano soprelevato quasi sempre mezzo vuoto". 

E ancora: "Valorizzazione turistica di Montecastello e Treggiaia con visite e guidate e servizio" e, grosso impegno, "abolizione del disastroso porta a porta - così Matteo Bagnoli già consigliere comnale - sostituendolo con cassonetti a scomparsa come già esistono in molte città, a esempio Pisa".

Mario Mannucci
© Riproduzione riservata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca