Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:30 METEO:PONTEDERA19°32°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 13 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Campi Flegrei, le immagini dei satelliti mostrano la «possibile» causa dei terremoti
Campi Flegrei, le immagini dei satelliti mostrano la «possibile» causa dei terremoti

Politica mercoledì 10 luglio 2024 ore 09:00

Sinistra Italiana, "No autodromo, né militare né civile"

L'area della Tenuta Isabella

Il coordinatore di Valdera Valdicecina Ferdani accoglie la contrarietà di Franconi sul poligono di tiro ma respinge anche l'ipotesi di autodromo



PONTEDERA — Soddisfazione per la contrarietà del sindaco Matteo Franconi alla realizzazione del poligono di tiro, ma l'apertura all'autodromo alla Tenuta Isabella è inopportuna. Questa, in sintesi, la posizione del circolo Valdera e Valdicecina di Sinistra Italiana, espressa dal coordinatore Gianni Ferdani, che ha posto nuovamente in evidenza la questione della base militare diffusa, tornata alla ribalta dopo la pubblicazione del decreto Infrastrutture.

"Pontedera è coinvolta in modo massiccio sulla realizzazione di infrastrutture legate ai reparti speciali dei Carabinieri con la realizzazione di un poligono di tiro e un autodromo per le prove su strada dei mezzi militari - ha commentato Ferdani - è positiva la dichiarazione del sindaco contro il poligono di tiro, mentre non reputo invece né nuova né opportuna l’apertura alla possibilità della realizzazione dell’autodromo".

"Il progetto, sia esso per usi militari, come genialmente il presidente della regione Eugenio Giani suggerì in uno dei primi incontri istituzionali sul tema, sia per uso civile, come previsto nei piani di sviluppo del Comune da ormai molti anni, mi trova nettamente contrario - ha puntualizzato - e se sulle questioni di occupazione militare del territorio con sottrazione alle disponibilità dell’intera comunità c’è poco da aggiungere, conservo la stessa contrarietà anche per esclusivi usi civili per ragioni legate al continuo consumo di suolo, all’aumento del traffico e alle emissioni di rumore e di inquinamento".

Per Ferdani, neppure l'idea dell'autodromo come volano di sviluppo dell'economia territoriale può giustificarne la realizzazione. "È quanto di più antistorico possa immaginarsi - ha detto - c’è un’enorme emergenza ambientale e climatica da affrontare e non saranno i motori a poterla affrontare. E se, per le installazioni militari, non è ancora giunto sui tavoli di Palazzo Stefanelli alcun documento, per quanto riguarda la realizzazione di un autodromo civile esiste tutta la progettualità e ciò basta per esprimere contrarietà".

"Cade quindi qualsiasi aleatoria conclusione sull’opportunità data dalla realizzazione di un autodromo con fondi ministeriali che potrà, non si sa sa su quali fondamenti teorici, essere poi utilizzato per usi civili con una gestione da parte dell’Aci - ha concluso - è necessario aprire un’ampia riflessione e dibattito su questi temi per verificare quali siano le azioni da sviluppare per una difesa, non di emergenza, e di sviluppo armonico per Pontedera e l’intera Valdera".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Federico Ciapparelli entrerà in servizio dal 28 Luglio nell'ambito territoriale di Pontedera come medico di base. L'annuncio dell'Asl
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Sport

Attualità