QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 15°27° 
Domani 15°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 16 settembre 2019

Attualità martedì 06 ottobre 2015 ore 19:30

"Lo sconto ai migranti allo stadio è razzismo"

Dice Salvini da Vespa. Millozzi: "Sono allibito, ha chiesto se la notizia era inventata". Donnini: "Il nostro problema? Poche persone allo stadio"



PONTEDERA — “Sono allibito. Ho visto l'intervento di Salvini a Porta a Porta, ha detto a Vespa: “Questa notizia di Pontedera l'avete inventata voi o è vera?”. Non si ricorda che l'aveva commentata pochi giorni fa?”.

Il sindaco di Pontedera Simone Millozzi non ha usato mezze parole per condannare l'intervento del leader della Lega Nord, ospite ieri sera del salotto di Bruno Vespa.

Argomento della trasmissione "Porta a Porta" l'immigrazione, con la proposta del presidente Gianfranco Donnini di far entrare gli immigrati allo stadio a prezzi ridotti. Salvini dopo il servizio sulla città ha commentato: “Trovo questa proposta razzista. La segnalerò all'ufficio discriminazione del governo, quello inventato dalla Boldrini”.

Salvini marcia su qualsiasi cosa riguardi l'immigrazione – ha ripreso Millozzi - nella sua campagna elettorale permanente non perde occasione per spendere parole che sono pericolose, che diventano macerie sociali. Riconfermo in toto il post che scrissi subito dopo il suo primo Tweet (in cui disse tra l'altro: “Al segretario della Lega Nord dico solamente che la comunità di Pontedera ha una storia, dei valori, delle esperienze e anticorpi democratici così radicati da non lasciarsi aizzare dalla politica becera dei maglioni e delle ruspe” il post integrale lo trovate qui)”.

L'ultima frecciata a Salvini è questa: “Si evidenzia un'altra volta la differenza tra un sindaco che fa politica locale e affronta i problemi reali e un politico nazionale che gioca su cose delicate, come l'immigrazione”.

La posizione dell'Us Pontedera, parla Donnini - Nel frattempo il presidente dell'Us Pontedera Gianfranco Donnini ha chiarito la posizione della società: “Non abbiamo fatto in tempo a spiegare la nostra proposta, è scoppiato un casino prima di poter dire come la pensavamo. Noi vogliamo estendere la proposta anche ai ceti medi e bassi della popolazione, ai disoccupati o ai lavoratori in difficoltà. Nelle nostre intenzioni non c'era niente di razzista o discriminante ma solo l'interesse della società, per riportare un po' di pubblico allo stadio. Ci riuniremo con gli altri soci per preparare l'offerta: biglietti a prezzi ridotti per tutte le persone disagiate, che dovranno in qualche modo dimostrare la loro situazione di basso reddito. Comunque ribadisco: la mia proposta per portare gli immigrati allo stadio era sia in ottica di integrazione che per aumentare le entrate della società granata. Che male c'è a dirlo?. Se verranno potranno instaurare nuovi rapporti. Andremmo nella direzione di una società moderna”.

Donnini ha poi aggiunto alcuni numeri per spiegare meglio che secondo lui al Mannucci vengono pochi tifosi: “Domenica abbiamo giocato con la Maceratese, in una città di 45mila abitanti: allo stadio c'erano 2600 persone, con 800 abbonati. A Pontedera di media siamo sui 6/700 con 130 abbonati. Siamo pochi. Ho fatto tante proposte dall'azionariato popolare stile Barcellona, con un contributo da 300 euro per diventare soci fino a una proposta ai tifosi della gradinata: fate 4/500 abbonamenti e copriamo la gradinata, così starete più comodi. Niente di fatto, in gradinata ci sono 80/90 abbonati. I prezzi non sono alti, con un abbonamento ridotto si spende 90 euro per 17 partite, viene poco più di 5 euro a gara (la proposta per immigrati e, a questo punto, disoccupati e lavoratori in difficoltà dovrebbe essere su questa linea, ndr). E' la stessa cifra che si spende per vedere i Pulcini. Stiamo parlando della Lega Pro invece, di professionisti. Non mi sembra che chiediamo cifre folli”.

La puntata di Porta a Porta in cui si parla di Pontedera si può rivedere cliccando qui (dal minuto 33:30).



Tag

Ocean Viking, Di Maio: "Anche con precedente governo obiettivo era redistribuzione migranti in Ue"

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

Politica