comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PONTEDERA9°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 19 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Bellanova: «Italia viva si asterrà in Senato. Serve riprendere il discorso sui temi, non mettere in discussione la maggioranza»

Lavoro mercoledì 28 settembre 2016 ore 18:25

Tende e falò per scongiurare gli esuberi

Il presidio davanti ai cancelli (foto di Matia Luciani)

Dura da una settimana il presidio davanti ai cancelli delle Officine Ristori. Altri sette giorni per trattare e in programma un'altra manifestazione



SANTA MARIA A MONTE — Dura da una settimana, dallo scorso giovedì 22, il presidio dei lavoratori delle Officine Ristori di Montecalvoli davanti ai cancelli dell'azienda. Un picchetto sotto tende da campeggio e qualche gazebo, mentre l'unica cosa di cui gli operai ringraziano è il clima che rimane mite nel loro settembre di lotta per scongiurare l'esubero di 63 dipendenti.

Restano altri sette giorni per trattare, prima di quel 5 ottobre che segnerà la messa in mobilità degli operai che rappresentano circa l'80 per cento della produzione. Una data sulla quale i vertici della storica fabbrica metalmeccanica che vive delle commesse di Piaggio per realizzare telai, manubri e varie componentistiche per le due ruote, non sembrano voler fare marcia indietro. Lo hanno ribadito anche all'incontro di ieri in Regione.

I dipendenti, accampati di fianco ai cancelli fra le bandiere dei sindacati e qualche sedia da giardino, non si spiegano le motivazioni dell'azienda, "perché - dicono - se non fossimo stati qui fuori, dentro il da fare lo avremmo avuto". Piuttosto, gli operai credono che gli esuberi siano una sorta di manovra aziendale per contenere i costi di produzione e la sostituzione del personale qualificato con dipendenti a contratto a tempo determinato se non sotto agenzie interinali sarebbe solo un modo per contenere ulteriormente i costi.

Il presidio rimarrà finché non arriveranno proposte concrete dall'azienda.

Stasera si dovrebbe tenere una riunione dei sindacati Fiom e Uilm, alla quale probabilmente prenderanno parte anche esponenti del Pd locale. mentre il prossimo lunedì 3 ottobre verrà organizzata una manifestazione alla quale prenderanno parte anche metalmeccanici di altre aziende dell'indotto Piaggio.

Anna Dainelli
© Riproduzione riservata



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS