QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 17°24° 
Domani 15°19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 23 ottobre 2019

Politica martedì 08 aprile 2014 ore 15:45

​Sel, nomi e progetti per le elezioni

Da sinistra: Roberto Bongini, Emiliano Accardi, Lucia Morelli e Gianni Ferdani

Ecco la lista dei candidati e le linee guida di governo del partito che a Pontedera si schiera con il Pd di Millozzi



PONTEDERA — Dodici cittadini, sei donne e sei uomini, che condividono l’alleanza con il Pd e la ricandidatura di Simone Millozzi, Così Sinistra Ecologia e Libertà a Pontedera si presenterà alle prossime elezioni amministrative di maggio, con una propria lista, di sostegno sì, ma con delle caratteristiche peculiari del partito a partire dall’attenzione alla parità di genere.

Capolista dei candidati Sel a Pontedera sarà Emiliano Accardi, 38enne educatore con ruoli nella dirigenza di ArciRagazzi e Cooperativa Il Progetto, ma attivo anche in realtà più politiche come la Tavola della Pace e della Cooperazione e la commissione Pari Opportunità dell’Unione. Assieme a lui, nella lista dei nomi per il consiglio comunale figurano anche: Elisabetta Ballanti disoccupata, Elena Borcianti operaia, Gianni Ferdani impiegato Fs, Annalisa Galli insegnante, Rosario Luchetti dipendente Enel, Alessandro Martiradonna fisioterapista Asl, Lucia Morelli impiegata, Luca Panicucci studente, Mariagrazia Rossi impiegata, Angela Tarulli educatrice e Tazio Torrini attore.

“Pontedera è una realtà importante dal punto di vista politico e anche da qui dobbiamo far ripartire il centrosinistra – ha detto il coordinatore Sel Valdera Roberto Bongini – continuando a investire come si è fatto in questi anni in tradizione e innovazione. Qui abbiamo scelto di appoggiare il Pd e Millozzi perché con loro è stata possibile una convergenza di obiettivi, ma lo facciamo presentando una lista nostra per poter mettere in evidenza le peculiarità di Sel e per poterci misurare con l’elettorato”.

Estendere la raccolta porta a porta e non investire oltre nel progetto di Igenio, recuperare e valorizzare il patrimonio edilizio esistente (ex biblioteca, ex tribunale, ex Ipsia, ex Crastan) e i borghi, possibilità di mantenere i gazebo degli esercizi commerciali del Corso per tutto l’anno, introduzione del bilancio ambientale, mantenimento dei progetti scolastici d’eccellenza come Pedibus e Senza Zaino ma anche dei servizi sociali, sanitari, educativi. Introduzione del bilancio partecipativo per coinvolgere i cittadini nelle scelte della pubblica amministrazione e sottoscrizione della Carta di Pisa che afferma la legalità e la trasparenza nella gestione della Cosa Pubblica. Questi sono solo alcuni dei punti cardine di Sel e del progetto che il partito alleato del Pd porterà alle elezioni.

“Anche in merito al progetto dell’autodromo di Pardossi – ha precisato Bongini – una volta superati gli ostacoli dell’impianto a biomasse che non si farà e dell’inquinamento acustico che verrà risolto con l’installazione di particolari barriere, non ci poniamo in maniera contraria. Per noi, il progetto poteva anche non esserci, ma una volta chiariti questi due elementi basilari non c’è motivo di contrapporsi”.



Tag

Show del leghista Ciocca al Parlamento Ue: lancia scatola di cioccolato turco alla presidenza

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Sport

Lavoro