QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 13° 
Domani 10° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 16 novembre 2018

Cronaca venerdì 07 settembre 2018 ore 15:41

Sul ponte di Calcinaia arrivano i restringimenti

Serviranno per impedire la circolazione dei mezzi pesanti sul ponte che collega il centro di Calcinaia con la zona di Oltrarno



CALCINAIA — Linea dura dell'Amministrazione comunale di Calcinaia sul divieto di transito ai mezzi pesanti sul ponte che porta verso Oltrarno.

Saranno infatti installati restringimenti ai lati della carreggiata per impedire il transito ai mezzi pesanti. La novità è stata annunciata stamani dal sindaco Lucia Ciampi assieme all'assessore ai lavori pubblici, Roberto Gonnelli e all'assessore alla viabilità, Giuseppe Mannucci.

Di fatto le barriere restringenti impediranno il transito fisico ai mezzi superiori alle 3,5 tonnellate, con il divieto che già sussisteva ma spesso veniva bypassato e dunque infranto. Il traffico pesante può infatti diventare un rischio per un ponte che ha circa 50 anni e che necessita di interventi, per i quali - ha fatto sapere il Comune - "Ci stiamo impegnando per ottenere finanziamenti".

 Il Ponte sul fiume Arno a Calcinaia di per sé è un’anomalia: si tratta infatti dell’unica infrastruttura di proprietà Comunale lungo il corso dell’Arno. Essa fu infatti “donata” dal Genio Civile al Comune agli inizi degli anni ’60, subito dopo la sua inaugurazione.

"Visto l'onere che comporta la manutenzione di una tale struttura, da anni l’Amministrazione Comunale si è confrontata con gli enti sovracomunali affinchè essi ne prendessero in carico la gestione e gli eventuali interventi - ha spiegato in una nota il Comune di Calcinaia - Nel corso del tempo, quindi, la problematica del ponte è stata oggetto di sopralluoghi e monitoraggi, fino a riscontare la necessità di un'indagine diagnostica che chiarisse lo stato di conservazione delle strutture e l'idoneità sismica. A tal fine fu incaricato il Prof. Raffaello Bartelletti, docente dell’Università di Pisa e massimo esperto in materia di ponti, che, a seguito di opportune prove tecniche e di laboratorio ha redatto un'ampia perizia dalla quale si evince il dettaglio dello stato attuale dei vari elementi componenti il ponte. Nel complesso, egli ha concluso che sia necessario limitare il transito di mezzi di peso inferiore alle 3,5 tonnellate, almeno fintanto che il ponte non sarà soggetto ad un severo intervento di risanamento. E' evidente che questo tipo di lavori richiedano un impegno economico significativo, soprattutto per le disponibilità di un piccolo Comune come è quello di Calcinaia.

L’amministrazione si è quindi attivata in maniera ancora più determinata per il reperimento di finanziamenti sia in ambito regionale che statale, anche facendo appello in modo diretto prima al Ministro delle Infrastrutture Del Rio poi all’attuale Ministro Toninelli, allo scopo di avere risorse adeguate per intervenire sul ponte."

La criticità maggiore riguarderà il trasporto pubblico, che sarà comunque garantito con modalità differenti. Il Comune ha infatti già concordato con CTT e il servizio di Trasporto Pubblico locale della Regione Toscana l'istituzione di due corse giornaliere, particolarmente utili per gli studenti: una da Oltrarno (all’incrocio tra via Giovanni XXIII e via Case Bianche) a Pontedera con partenza alle 7.10 e una da Pontedera (stazione) a Oltrarno con partenza alle 13.15.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità