comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 17°27° 
Domani 15°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 24 settembre 2020
Giani
863.595
 
48.62%
Ceccardi
718.625
 
40.46%
Galletti
113.692
 
6.40%
Vigni
7.664
 
0.43%
Fattori
39.668
 
2.23%
Barzanti
16.061
 
0.90%
Catello
16.992
 
0.96%
corriere tv
Venezia, la guida speciale che non mostra ai turisti i monumenti ma gli effetti dell'acqua alta

Politica mercoledì 17 aprile 2013 ore 18:10

Calcinaia aumenta Cosap, Tares e servizi cimiteriali



L’amministrazione comunale fraziona l’Irpef e mantiene invariate le tariffe dei servizi a domanda individuale
CALCINAIA – La giunta Ciampi rimodula tasse, tributi e costo dei servizi. Per il 2013 aumenta Cosap, costo dei servizi cimiteriali e arriva l’impopolare Tares. Rimangono invariati i costi dei servizi a domanda individuale mentre l’Irpef va verso una maggiore equità fiscale, con 5 fasce che tassano in base al reddito. Il canone per l’occupazione di spazi e aree pubbliche, che subirà un aumento delle tariffe a causa dell’introduzione di una terza zona del territorio comunale. Difficile dire quanto saranno i singoli aumenti perché al calcolo del canone, concorrono ubicazione sul territorio e natura dell’occupazione del suolo pubblico. Di certo c’è che qualche euro in più lo pagheremo. Il tributo sui rifiuti, la Tares, comporterà un aumento non per colpa del Comune ma della legge nazionale. A Calcinaia comunque sarà applicata l’aliquota minima, 0,30 euro al metro quadro dell’immobile. Servizi cimiteriali: è proprio il caso di parlare di “caro estinto”. Si arriverà a spendere 300 euro per un’esumazione, 200 per un loculo e 150 per la classica sepoltura in terra. In ambito Irpef, invece, l’amministrazione prevede il mantenimento dell’esenzione dei redditi lordi non superiori ai 12mila euro e l’inserimento del criterio della progressività per scaglioni: cinque fasce che prevedono un’aliquota che va dallo 0,60% sotto i 15mila euro allo 0,80% sopra i 75mila. I servizi a domanda individuale non aumentano. Le tariffe sull’uso degli impianti sportivi e delle palestre scolastiche ed i costi dei servizi pre e post scuola nelle scuole d’infanzia e primarie del Comune rimangono. Tutte queste decisioni, già varate in giunta, saranno oggetto del consiglio comunale di domani, giovedì 18 aprile.


Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità