QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 13° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 26 gennaio 2020

Attualità giovedì 15 gennaio 2015 ore 12:25

Da cuoca dei bambini a impiegata comunale

Polemica tra la lista Insieme è possibile e la maggioranza. Passerai: "L'amministrazione taglia i servizi". Ma per Terreni la situazione è opposta



CASCIANA TERME LARI — Una nuova segretaria da quarantamila euro all'anno e una cuoca spostata dalla cucina della scuola dell'infanzia di Parlascio all'ufficio relazioni col pubblico nel palazzo comunale. Sono questi i fatti che hanno spinto la lista di minoranza Insieme è possibile a fare un'interrogazione da discutere in Consiglio comunale con la giunta Terreni e indirizzata principalmente all'assessore alla pubblica istruzione Simona Cestari.

“Una politica schizofrenica per quanto riguarda la gestione delle risorse provenienti dal processo di fusione” così il gruppo consiliare di minoranza Insieme è possibile definisce il lavoro della giunta Terreni. Secondo la lista le risorse risparmiate con la fusione sono state spese male: “Accorpamenti e taglio di dirigenti avrebbero voluto come diretta conseguenza un risparmio nei costi da reinvestire sui servizi al cittadino, invece, dall’inizio della legislatura si è preferito assumere, con ingenti compensi, personale esterno alla pianta organica per ricoprire ruoli dirigenziali”.

Per quanto riguarda la faccenda della cuoca spostata all'Urp con i pasti acquistati da una ditta esterna parla Silvia Passerai della lista Insieme è possibile: “A rimetterci sono solo le famiglie, private di un servizio di qualità non per questioni economiche ma per decisioni politiche di cui gli amministratori dovranno rendere conto alla cittadinanza. L'assessore alla pubblica istruzione e ai servizi educativi, Simona Cestari, nei vari incontri con i genitori non ha mai fatto cenno su questo drastico e imminente cambiamento. L'assessore non si è minimamente preoccupato di informare i consiglieri di opposizione in sede di commissione e i genitori dei bambini su quelli che saranno i cambiamenti futuri”.

La risposta della giunta - Il sindaco Terreni ha risposto sulla doppia vicenda spiegando che la cuoca, ormai ex, ha usufruito di un bando di mobilità interna e i pasti alla scuola dell'infanzia adesso sono presi da una ditta esterna che fa risparmiare circa trentamila euro. Per quanto riguarda invece l'assunzione della segretaria nello staff del sindaco, Terreni ha chiarito che la segretaria ha un costo annuale di trentamila e non quarantamila euro l'anno e che va a coprire il posto lasciato libero dalla ex segretaria del sindaco di Lari. Per quanto riguarda il risparmio economico e le spese folli Terreni ha ribadito che la macchina amministrativa ha ridotto i costi di ottantamila euro l'anno e non ha aumentato le spese sul personale.

Marcella Bitozzi
© Riproduzione riservata



Tag

Sardine, Santori: «Ci hanno detto che non potevamo fare una manifestazione»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Cronaca

Sport