QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 13° 
Domani 10°14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 06 dicembre 2019

Attualità martedì 29 dicembre 2015 ore 14:05

Il cinema muto torna a parlare

Un gruppo di giovani ha deciso di organizzare un evento con musica dal vivo. Sarà un flash back per riportare gli spettatori agli inizi del '900



TERRICCIOLA — Il cinema muto torna a parlare. A modo suo, ovviamente: con le sole immagini e la musica ad accompagnarle. Un'associazione di giovani ha deciso di riportarlo in auge dedicandogli un evento: sabato 2, domenica 3 e martedì 5 gennaio 2016, nel teatro comunale T.G. Del Testa di Terricciola si terrà la rassegna CinemaZero, interamente dedicata alla cinematografia muta musicata dal vivo.

A organizzata è l'associazione culturale Idola Terricciola, con il patrocinio dell'Amministrazione comunale. I film presentati verranno sonorizzati da vari artisti, con musiche inedite composte dagli stessi per l'occasione. "L'idea di questo format nasce dalla necessità di rivalutare gli spazi sociali a Terricciola - spiega Ronny Bellagotti, ideatore dell'evento e tra i soci fondatori dell'associazione. - Ritrovandoci come unico spazio al chiuso un teatro dei primi anni del secolo scorso, recentemente ristrutturato e convertito a cinema, dovevamo fare i conti con dei limiti oggettivi - prosegue Ronny - il basso budget a disposizione e i pochi posti a sedere (fissi) della platea non consentivano l'organizzazione concerti veri e propri. Con il binomio cinema muto e musica abbiamo superato gli ostacoli".

CinemaZero si preannuncia una rassegna molto eterogenea, con tre appuntamenti molto diversi tra loro. Ognuna delle sonorizzazioni, essendo composta artigianalmente su misura per ogni film, rifletterà lo stile e il gusto musicale di ognuno degli artisti coinvolti: le tastiere di Pietro Spinelli, la chitarra di Lorenzo Niccolini e i quattro sassofoni degli Steel Wind sonorizzeranno i primi grandi classici della cinematografia come The Pawnshop di Chaplin, Il Gabinetto del Dottor Caligari e Voyage dans la Lune di Meliès.

"Usando contenuti video così datati da essere ormai di pubblico dominio - continua Bellagotti - siamo riusciti a contenere i costi, e l'originalità del progetto ha suscitato l'entusiasmo degli artisti, protagonisti di una rassegna originale e inconsueta per un piccolo borgo immerso nelle colline come Terricciola. Ci piacerebbe continuare questo percorso di unione tra arti visive e musica anche nelle prossime edizioni".

Il programma dettagliato è disponibile sul sito www.idolaterricciola.it e sulla pagina Fb “Idola Terricciola”.

L'ingresso sarà gratuito. E' consigliata la prenotazione: prenotazioni@idolaterricciola.it



Tag

Otto e mezzo, Santori contro Sallusti: "Ha gli occhi foderati di prosciutto"

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Spettacoli

Cultura

Lavoro