Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:PONTEDERA20°33°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 30 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Montano saluta la scherma tra le lacrime: «Mi fa paura il salto nel buio da domani»

Lavoro venerdì 10 gennaio 2014 ore 15:00

​Una sanità pubblica, tendenzialmente gratuita e di qualità

Rossi in visita all'ospedale di Cisanello

Questo l’indirizzo che la Toscana deve seguire secondo il presidente Rossi, che a Cisanello smentisce il taglio della guardia medica



PROVINCIA DI PISA — Semplice e incisivo. Saranno questi i tre punti sui quali si baseranno le scelte politiche della sanità toscana targata Enrico Rossi. Ad annunciarli è il proprio il presidente della Regione, accompagnato dall’assessore Luigi Marroni, durante la visita di stamattina, venerdì 10 gennaio, all’ospedale di Cisanello.


“La nostra sanità deve essere pubblica – dice Rossi - tendenzialmente gratuita e di altissima qualità”. Un impegno pesante quello che il presidente della Regione ha preso durante l’incontro con il personale dell’area cardiotoracica dell’ospedale di Cisanello, un’eccellenza di area vasta, che quindi riguarda non solo Pisa, ma tutta la provincia e anche Lucca, Massa Carrara e Livorno. Qui infatti si curano i casi più delicati di tutte e quattro le province. Un impegno che Rossi ha rimarcato nonostante il governo abbia tagliato alla sanità toscana l’8% delle risorse rispetto al passato, ovvero 550 milioni di euro.

“Questo però non ci ha fermato e continueremo a investire in eccellenze – ha continuato Rossi – anche se dovremo far pagare qualche ticket, abbiamo cercato di tenere il contributo del cittadino proporzionato al reddito, d’altronde non siamo noi ad aver voluto rimettere i ticket, ma il governo Berlusconi e l’ex ministro Tremonti”. Insomma un discorso breve e incisivo dove il presidente parla anche della riduzione del personale ospedaliero a Cisanello, che però ha tenuto duro e ha continuata a produrre sanità di alta qualità. Alla fine Rossi poi lancia una stoccata a chi dice che la guardia medica a Pisa viene tagliata: “Non è stato tagliato proprio niente, l’assistenza sanitaria infatti continuerà ad essere assicurata per tutta la giornata, dire che è stata tagliata la guardia medica è una falsità”.


© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Covid, sono in tutto 40 i nuovi casi Covid sul territorio della Valdera. 80 i contagi totali in provincia di Pisa mentre sono 748 quelli in Toscana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Albano Rossi (Barbiere di Viale Italia)

Mercoledì 28 Luglio 2021
Onoranze funebri
PUBBLICA ASSISTENZA Pontedera
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Cronaca

CORONAVIRUS

Sport