Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PONTEDERA16°32°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 28 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Checco Zalone torna con un nuovo video (animato): «Sulla barca dell'oligarca»

Attualità venerdì 28 febbraio 2020 ore 08:00

La passeggiata alberata sarà intitolata a Millu

Liana Millu

Sì della giunta alla proposta del Gruppo "Ippolito Rosellini". La donna, insegnante a Volterra, divenne partigiana e tornò viva da Auschwitz



VICOPISANO — Sarà intitolata a Liana Millu la passeggiata alberata che costeggia viale Vittorio Veneto. La giunta comunale ha infatti accolto con favore la proposta avanzata dall'associazione di promozione sociale Gruppo "Ippolito Rosellini", che come luogo aveva proposto i giardinetti attigui alla vecchia scuola elementare del capoluogo.

Così l'associazione ricorda la figura di Liana Millu

"Liana era nata a Pisa il 21 dicembre 1914 e morì a Genova il 6 febbraio 2005. Il cognome originario è Millul ma, nell’esordio della sua carriera giornalistica come collaboratrice del Telegrafo, Liana iniziò ad usare il cognome con il quale, più tardi, firmerà anche i suoi libri e con il quale è oggi universalmente conosciuta. Dopo il diploma magistrale insegnò nel paesino di Montebradoni nei paraggi di Volterra. Privata dell’insegnamento in seguito all’avvento delle Leggi razziali, trasferitasi a Genova, all’indomani dell’8 settembre 1943 entrò a far parte del Gruppo di resistenza “Otto” fondato dal neuropsichiatra Ottorino Balducci. Tradita, fu arrestata a Venezia e dopo un primo internamento nel campo di Fossoli fu deportata ad Auschwitz, trasferita poi a Ravensbrück, infine a Malkow presso Stettino dove lavorava in una fabbrica di armamenti. Liberata nel maggio 1945, tornata in Italia, riprese l’insegnamento nelle scuole elementari, impegnandosi nella diffusione della memoria dell’Olocausto”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono passati 50 anni da quando Giovanni Meini, Silvano Bibbiani, Rodolfo Taviani e Nicola Pisciscelli, fondarono l’azienda nel 1972. MPT plastica s.r.l., oggi rappresenta una realtà cardine nel settore della produzione di stampi e dello stampaggio ad iniezione di materie plastiche.
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità