QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11° 
Domani 11°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 25 aprile 2019

Attualità giovedì 23 marzo 2017 ore 18:30

La situazione dei ponti della Provincia

Il ponte sull'Emissario tra San Giovanni alla Vena e Calcinaia

Il sindaco Taglioli ha spiegato la situazione: "Alla Botte non dovrebbero esserci problemi. A breve i lavori a Caprona e Lugnano"



VICOPISANO — Nel territorio del Comune di Vicopisano ci sono quattro ponti della Provincia sotto la lente di ingrandimento dal punto di vista della sicurezza.

Il primo è quello tra Cascine di Buti e Bientina (il ponte è al 50 per cento sul territorio vicarese e il 25 a testa su Bientina e Buti). Il secondo è quello tra San Giovanni alla Vena e Calcinaia che attraversa l'Emissario. Il terzo è il ponte di Caprona. Il quarto e ultimo è quello tra Lugnano e Cascina.

Abbiamo contattato il sindaco Juri Taglioli che ha fatto il punto sui quattro attraversamenti: "Il ponte di Cascine è attualmente chiuso. Sono in programma i lavori che dovrebbero durare tra un mese e mezzo e tre per costruire un attraversamento Bailey (quelli in legno di tipo militare, ndr)". Si tratta di una soluzione tampone: "Col ponte Bailey viene ripristinata la circolazione a doppio senso, anche per il traffico pesante. Sono previsti anche marciapiede". Quanto durerà il ponte provvisorio: "Penso almeno due anni - ha detto Taglioli - nel frattempo deve essere fatto il progetto per il nuovo ponte il cui finanziamento è a carico dalla Regione".

Al ponte della Botte a San Giovanni alla Vena la situazione, dopo la chiusura di domenica scorsa per le verifiche della Provincia, è meno preoccupante: "Dalle verifiche visive - ha chiarito il sindaco - non sono emerse particolari preoccupazioni. Siamo fiduciosi che quell'attraversamento sia a posto".

Al ponte di Caprona e a quello tra Lugnano e Cascina sono previsti interventi per un milione e mezzo di euro circa: "Entro l'estate - ha spiegato Taglioli - dovrebbero iniziare i lavori a Caprona. Si tratta di un intervento consistente. Per un periodo il ponte sarà a senso unico alternato, dopo verrà chiuso perché la parte sopra viene demolita e ricostruita". Finiti i lavori a Caprona il cantiere si sposta a Lugnano: "Qui la Provincia - ha concluso il primo cittadino vicarese - ha in programma un intervento di recupero meno invasivo. E' previsto per un periodo il senso unico alternato".

Nel frattempo dalla Provincia hanno confermato che è in corso un'attività di monitoraggio di tutti gli attraversamenti in carico all'ente. Il ponte di Cascine e quello di San Giovanni alla Vena erano in cima alla lista. Ad ogni modo dall'ente provinciale hanno specificato che: "Si tratta di una campagna di verifica che non prefigura, allo stato attuale, interventi in urgenza".

Inoltre sempre dalla Provincia hanno fatto sapere che sono in corso due gare per affidare i lavori in due ponti a Zambra e a Cascina. Sono progetti che risalgono al 2016 che partono nel 2017.

René Pierotti
© Riproduzione riservata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca