QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12°16° 
Domani 11°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 16 dicembre 2019

Attualità venerdì 15 febbraio 2019 ore 06:30

Gli spazi dell'ex scuola in uso gratuito

E' uscito il bando per la cessione degli spazi a organizzazioni di volontariato, associazioni ed enti di promozione sociale. Come fare domanda



VICOPISANO — Il Comune di Vicopisano ha pubblicato il bando per individuare organizzazioni di volontariato, associazioni ed enti di promozione sociale per la cessione in uso gratuita della ex scuola di Caprona, per la realizzazione di iniziative di interesse generale nei seguenti ambiti: sociale, educativo, culturale, ricreativo, sportivo, senza fini di lucro, e aumentare così i servizi per la comunità. La scadenza per la presentazione delle domande è il 15 marzo, alle 12.

"L'immobile, di proprietà comunale - ha detto il sindaco Juri Taglioli - è stato utilizzato da un'associazione sportiva del territorio, dietro corresponsione di un canone di affitto, successivamente il Comune ha pubblicato due bandi ma nessuno ha presentato domanda per una concessione a pagamento. In Giunta abbiamo, quindi, deciso, visti i buoni risultati già ottenuti con i bandi relativi alla struttura all'inizio di Viale Diaz, gli ex bagni pubblici, al B&B ricavato negli appartamenti di Palazzo Pretorio e alla gestione del Teatro di Via Verdi di dare maggior impulso al recupero patrimoniale dei beni comunali attribuendo al Vicesindaco Matteo Ferrucci, che aveva seguito le operazioni menzionate e che si è impegnato per il recupero delle due ex scuole di Vicopisano e San Giovanni alla Vena, tramite una convenzione con l'Università di Pisa, una delega in tal senso anche per la ex scuola di Caprona".

"Parlando e incontrandomi con i cittadini - ha aggiunto Ferrucci - ho pensato che la struttura potesse essere utile al fine di aumentare i servizi per i capronesi, come avevamo del resto assicurato in uno dei recenti incontri pubblici nella frazione. Nel bando abbiamo infatti inserito, fra i criteri di scelta del soggetto, dell'associazione e del relativo progetto l'iscrizione al nostro Albo comunale delle associazioni, la conoscenza del territorio e la collaborazione con le altre associazioni locali, al fine di creare una rete e aumentare così i servizi sia per i più giovani che per tutte le fasce di età come già accade con altre realtà comunali. Come ha detto il Prefetto Giuseppe Castaldo, in visita al Comune pochi giorni fa, sottolineando l'importanza del tessuto associativo comunale: il terzo settore in realtà, per quello che fa per la comunità, dovrebbe essere definito il primo settore". 



Tag

'Ndrangheta in Valle d'Aosta, Fosson si dimette da presidente: «Totalmente estraneo ai fatti»

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Sport

Cronaca

Attualità