Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:37 METEO:PONTEDERA9°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 30 novembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Livorno, incendio alla raffineria: il video della colonna di fumo nero

Attualità mercoledì 25 marzo 2015 ore 17:25

Alla Bellaria per parlare di dislessia

Al Centro sportivo esperti del settore parleranno di disturbi nell'apprendimento e del progetto Studiare in compagnia, nato nel 2008



PONTEDERA — Un incontro per raccontare l'esperienza del Bellaria Studyng Center e per parlare di dislessia. Mercoledì 1 aprile alle 17 al centro sportivo verrà presentata l'iniziativa Siamo tutti diFersi.

Saranno presenti il presidente del Gs Bellaria Piero Becattini e gli assessori del Comune di Pontedera Marco Cecchi e Matteo Franconi, oltre agli insegnanti del team Studiare in compagnia e alla dirigente scolastica ed ex assessore alla scuola Daniela Pampaloni.

“L’iniziativa Siamo tutti Difersi - spiega Piero Becattini - vuole essere un momento di riflessione e di condivisione sull’attività svolta al Centro Sportivo Bellaria raccontata dai ragazzi che adesso frequentano la scuola superiore e che in passato hanno svolto i compiti al Bellaria Studying Center”.

Tanti gli argomenti che verranno toccati, tra cui la dislessia e il Progetto Einstein, finalizzato all’individuazione precoce di disturbi nell'apprendimento in bambini della scuola primaria e attivo in otto istituti comprensivi della Valdera.

Progetto Studiare in compagnia - Progetto nato nel 2008, risponde ai bisogni delle famiglie e dei ragazzi. Uno spazio dove svolgere i compiti pomeridiani in modo accurato ed efficace. In un contesto di piccolo gruppo, operatori qualificati (insegnanti specializzati, psicologi dell’età evolutiva )insegnano agli utenti (bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni) ad ottimizzare lo studio attraverso strategie metodologiche e didattiche che promuovono la responsabilità e la condivisione creando un ambiente motivante, piacevole che favorisce l’autonomia ed il benessere a scuola. Il progetto è aperto a tutti, con una speciale attenzione ai soggetti con disturbi specifici dell’apprendimento (Dsa come dislessia, disortografia, disgrafia e discalculia) e prevede la collaborazione sinergica con genitori, insegnanti e servizi territoriali.

Studiare in compagnia” permette di:

- imparare strategie organizzative, avendo cosi più tempo a disposizione per coltivare i propri interessi

- aumentare l’autonomia nello studio

- aumentare il benessere individuale, condividendo con altri le proprie paure, ansie, incertezze.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono 6 i Comuni del territorio che, nelle ultime 24 ore, hanno registrato nuovi casi di positività al coronavirus. Il dettaglio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Lando Desideri (Il tassista)

Domenica 28 Novembre 2021
Onoranze funebri
MISERICORDIA Pontedera
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Cronaca

Cronaca

CORONAVIRUS