Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:54 METEO:PONTEDERA16°28°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 25 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Canarie, nuova eruzione nella notte: il video ad infrarossi mostra le spettacolari colate laviche

Cultura domenica 12 settembre 2021 ore 10:30

La Rivoluzione di Fornacette

Inneggianti alla libertà, in bilico tra finzione e realtà, passato e presente, l'Associazione Commercianti di Fornacette mette in scena la sua "Rivoluzione"



CALCINAIA — Annunciato con grande entusiasmo alle Genti delle gloriose Fornacette, è andato in scena ieri lo spettacolo "Fornacette Revolution-N … la rivolta di Fornacette: Orgoglio fornacettese alla riscossa!

“L’idea è nata dalla sinergia di commercianti (Centro Commerciale Naturale), esponenti del Comune, gli artisti e soprattutto la gente del paese di Fornacette che da sempre rivendica forte e chiaro la propria identità”. Così ci ha raccontato al telefono il regista dello spettacolo Remo Lenci, di Volterra ma ormai a tutti gli effetti ‘naturalizzato calcinaiolo’ e forse con questa esperienza, anche un po' fornacettese. “Quando sono venuto ad abitare qui, mi ha sorpreso molto la rivalità tra i due paesi, sebbene da toscano ci fossi abituato! e mi è subito piaciuta l’idea di metterla in scena in maniera satirica. E’ stata un’esperienza bellissima e insieme sorprendente vedere le persone mettersi a disposizione con così tanto entusiasmo ed allegria!”

Ma chi sono le Genti di Fornacette veri protagonisti della serata? “Artisti, poetesse, musici, danzatori, locandiere e saggi locali che reclamano la loro gloriosa grandezza e indipendenza a suon di personaggi, storie, versi, canti e balli” ma come la mettiamo con Calcinaia? E' Donna Selvana (Silvana Isolani), la capopopolo, nel prologo allo spettacolo a mettere subito le cose in chiaro: " La musica deve cambiare! Siam gente libera noi di Fornacette, gente aperta, lavoratori e commercianti! Vogliamo la nostra indipendenza!". Da qui partono le 'consultazioni' degli esponenti illustri del paese dal poeta Pierluigi Pieruccetti, all'autista del pulmino, la bidella Turidda e il maestro Tagliavento che 'conosce tuttecose' come conferma la 'piovuta' Donna Rosina (Rosita Ambrosio) aiutante-spalla della Selvana. È lui che, consultato sul da farsi, ha regalato ai presenti un ex-cursus storico seguendo l'impianto urbanistico del paese dai Ponti al Ponte: dalla posta più importante che era ai Ponti, dove si foraggiavano i cavalli e si mangiava in compagnia (come avviene tuttora), al palazzo degli Orsini Baroni ora Cottolengo, al Palazzone del Circolo che i fornacettesi ancora chiamano il 'grubbe' (da 'club operaio') con sopra la terrazza dipinta con gli strumenti musicali e dove si ballava sempre! Poi il ponte coi navicelli, il mare di fornacette con tanto di trampolino e i lavatoi detti le pile. Lì vicino, la notte tra il 12 e il 13 luglio 1966, il trentacinquenne Camillo Faieta, di sevizio al casello, giurò di aver visto un ufo. La notizia andò su tutti i giornali di allora e ancora rimane negli annali del paese. 

La carrellata di personaggi si snocciola fra battute, risate e anche momenti di riflessione quando in scena compare Spider Man (Gianni Liuzzi) che racconta la storia dei piccoli supereroi che incontra girando come cosplayer negli ospedali.

Ascoltati tutti ma proprio tutti, financo il monsignor curato Tommaso Bottoni), arriva la Delegazione di Calcinaia guidata dalla nobildonna (Annamaria Guglielmo) che nega a Fornacette la reclamata l'indipendenza, suscitando le ire dei focosi paesani. E' infine la Locandiera Misteriosa (Romina Zanobini) dopo aver ricordato 'dello virus che imperversò, insegnandoci l'importanza di essere solidali e uniti',  a invocare l'arte dell'impasto per rimettere le cose a posto con 'nozze, vino allegria!". E giusto a tarallucci e vino o meglio a nozze e prosecco (consumabili dietro pagamento di un contributo), si conclude la vicenda. 

"Fornacette Revolution-N … la rivolta di Fornacette: Orgoglio fornacettese alla riscossa!

Idea, soggetto, testi: R&R (Remo Lenci e Rosita Ambrosio) con la preziosa collaborazione di Silvia Barsotti, Massimo Pardossi e tutti gli altri

Regia: Remo Lenci

Organizzazione generale: Romina Zanobini

Donna Selvana: Silvana Isolani, maestra d’arti e capopopolo con i suoi allievi: Sara Mastovincenzo, Martina Gallo, Giada Buson, Vittoria Fogli, Annalisa Mariotti, Denise Corsani, Alice Tarulli, Edoardo Arcari.

La Poetessa Tabaccaia: Silvia Barsotti

Pietruzzo il Chiacchierone: Pietro Tedesco

Messer Tagliavento: Massimo Pardossi

Menestrelli Cantastorie: Federico Rosati e Francesco Nencioni

Locandiera Misteriosa: Romina Zanobini

Il Curato forestiero: Tommaso Bottoni

L’homo aracnoideo/ Omo ragnolo: Gianni Liuzzi

Donna Rosina: Rosita Ambrosio, Remino da Volterra: Remo Lenci

Delegata di Calcinaia: Annamaria Guglielmo + altri delegati per ciascun rione

Elisa Cosci
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il dato è uguale a quello di ieri e in leggera salita rispetto agli ultimi giorni. I comuni interessati ai contagi sono 7
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca