comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 17° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 30 marzo 2020
corriere tv
Coronavirus, Prodi: «Gliolandesi devono capire. Con la crisi, a chi venderanno i tulipani?»

Cultura venerdì 21 febbraio 2020 ore 08:25

Una giornata per ricordare la figura di Coccapani

Lodovico Coccapani

Appuntamento domani, con un intero pomeriggio dedicato al ricordo del "Cavaliere della Carità", proclamato "Venerabile" da Papa Francesco



CALCINAIA — La San Vincenzo e i Terziari Francescani pisani si ritroveranno sabato 22 febbraio a Calcinaia per ricordare insieme la figura di Lodovico Coccapani. Alle ore 16 presso la sala Don Angelo Orsini in piazza Indipendenza verrà infatti presentato il libro di Christian Ristori intitolato" Lodovico Coccapani Cavaliere della Carità", mentre alle ore 18, nella pieve di San Giovanni Battista, l’arcivescovo di Pisa Giovanni Paolo Benotto presiederà una solenne liturgia all’interno della quale verrà ufficialmente data lettura del decreto firmato da Papa Francesco con cui Coccapani è stato proclamato Venerabile. Nato a Calcinaia il 23 giugno 1849, sesto dei sette figli Lodovico perse prestissimo entrambi i genitori e tre dei suoi fratelli in tenera età; crebbe assieme alle sorelle Teresina, Rosina ed il fratello don Lionello che fu canonico della Primaziale Pisana.

Diplomatosi a Pisa, esercitò per breve tempo la professione di insegnante elementare, dismessi gli abiti del maestro e dopo aver lavorato per quattro anni come esattore della Camera di Commercio, decise di lasciare la professione e di mettere la propria vita all’assistenza del prossimo ed alla catechesi dei fanciulli.

A nome della San Vincenzo (era entrato a farne parte nel 1894) e coadiuvato dai suoi confratelli, innumerevoli volte Coccapani si trovò a contatto con le necessità degli ultimi cercando di provvedere in ogni modo ad aiutare coloro che non avevano nulla.

Nel autunno 1931, Lodovico oramai ammalato, trascorse i suoi ultimi giorni a Calcinaia, il paese delle sue radici dove morì il 14 novembre, pianto dai suoi compaesani, nella casa paterna da lui donata alla diocesi e nella quale fece sorgere nel 1925, un asilo infantile attivo ancora oggi.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità