Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:54 METEO:PONTEDERA11°19°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 18 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Battiato, l'ultimo inedito: «Torneremo ancora»

Politica giovedì 05 febbraio 2015 ore 17:00

Cambiare in Comune chiede la Carta di Pisa

Il Consiglio comunale di Palaia
Il Consiglio comunale di Palaia

Verrà presentata con una mozione in Consiglio comunale la richiesta d'adesione al codice etico stilato dall'associazione Avviso Pubblico



PALAIA — Trasparenza, conflitto d’interessi, finanziamento dell’attività politica, nomine in enti e società pubbliche e partecipate, rapporti con l’autorità giudiziaria.

Verrà chiesta con una mozione in Consiglio comunale l'adozione, da parte del Comune di Palaia, della Carta di Pisa, un codice etico che regolamenta la Pubblica amministrazione.

A proporlo è il gruppo di minoranza Cambiare in Comune che spiega: “Si tratta di un codice etico predisposto dall’associazione Avviso pubblico, della quale è socio anche il Comune di Palaia, destinato agli enti e amministratori locali che intendono rafforzare la trasparenza e la legalità nell’amministrazione degli enti pubblici. La Carta di Pisa fornisce alcune precise indicazioni agli amministratori locali su una serie di questioni specifiche, tra le quali: la trasparenza, il conflitto d’interessi, il finanziamento dell’attività politica, le nomine in enti e società pubbliche e partecipate e i rapporti con l’autorità giudiziaria. Rappresenta quindi un primo tentativo di espressione di una politica anticorruzione proveniente dal basso, il tentativo di rispondere ad un bisogno manifestato da diversi amministratori locali di dotarsi di uno strumento che rafforzi il rispetto dei dettami costituzionali della diligenza, lealtà, onestà, trasparenza, correttezza ed imparzialità nell’adempimento delle pubbliche funzioni imponendo vincoli più stringenti per sindaco, assessori e consiglieri, ma anche per dirigenti ed amministratori di società controllate dall'ente pubblico”.

Secondo la minoranza passi in questa direzione sono già stati fatti: “Il Comune di Palaia con la propria adesione all’associazione Avviso pubblico ha dimostrato grande attenzione verso tematiche quali la legalità e la trasparenza amministrativa pertanto, a distanza ormai di otto mesi dall’insediamento del presente Consiglio comunale, ci sembra opportuno rafforzare ulteriormente tale sensibilità tramite l’adozione della Carta di Pisa, dando anche seguito all’azione intrapresa in occasione dell’iniziativa proposta da Legambiente Valdera e Libera durante l’ultima campagna elettorale, che non deve quindi rimanere un mero gesto simbolico”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il provvedimento è legato al contatto con un caso positivo. Si tratta di tre classi della scuola secondaria di Terricciola
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Alvarina Migliarini Ved. Gracci

Lunedì 17 Maggio 2021
Onoranze funebri
PUBBLICA ASSISTENZA Pontedera
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

CORONAVIRUS

Cronaca