QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 17°32° 
Domani 18°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 24 agosto 2019

Attualità sabato 16 marzo 2019 ore 16:50

L'inaugurazione della scuola è una festa di popolo

Grande festa per la nuova scuola primaria "Gianni Rodari". Il taglio del nastro alla presenza di Cristina Grieco ed Eugenio Giani



CAPANNOLI — E' stata inaugurata questa mattina, di fronte a tantissimi cittadini, la nuova scuola primaria "Gianni Rodari" di Capannoli. Assieme alla sindaca, Arianna Cecchini, hanno partecipato al taglio del nastro l'assessora regionale all'istruzione, Cristina Grieco, la dirigente dell'Istituto comprensivo Lidia Sansone, il presidente del consiglio della Regione, Eugenio Giani, la consigliera capannolese in Regione, Alessandra Nardini, e ancora Luciano Giusti, responsabile ufficio lavoro pubblici e Giacomo Tizzanini, dirigente dell'ufficio scolastico regionale.

"Una comunità che si riunisce per festeggiare la nascita di una nuova scuola - queste le parole colme di gioia della prima cittadina - è una comunità che ha a cuore i propri figli e che, con lungimiranza, guarda al futuro. Sono orgogliosa di poter rappresentare questo pezzo di mondo che è Capannoli, il mio paese natio, il paese che mi fa commuovere quando dimostra di avere un cuore grande. Grazie".

"Quando si inaugura una scuola è sempre bello ed emozionante - ha detto la consigliera regionale Nardini -. Quando succede nel Comune dove sei nata, cresciuta e nei cui banchi del Consiglio Comunale hai iniziato la tua attività politica ed istituzionale, lo è ancora di più".

"Dopo due anni esatti dalla posa della prima pietra - ha detto Grieco - inauguriamo una scuola nuova, bella, sicura e rispettosa dell'ambiente. E' la dimostrazione che se vi è unità d'intenti, se un territorio si mobilita per fare qualcosa di importante i risultati si ottengono e anche in tempi rapidi. Il mio plauso va all'Amministrazione guidata dalla sindaca Arianna Cecchini, ma anche ai tecnici regionali che hanno lavorato a stretto contatto con quelli comunali". 

La scuola, costruita in via Aldo Moro, è costata circa 2,4 milioni di euro, di cui 400 mila impegnati dal Comune di Capannoli e 2 milioni dalla Regione attraverso fondi europei Bei.

"Non è affatto scontato scegliere di investire sulla scuola – ha aggiunto Grieco –, il Comune di Capannoli lo ha fatto e lo fa la Regione Toscana, che in questi anni di tagli durissimi ai bilanci delle Regioni, ha deciso di non togliere un euro alle spese per cultura, sociale e scuole, perché sono questi i pilastri della convivenza civile e le premesse di un futuro sostenibile e di pace. Vedo tanti bambini con il tricolore – ha proseguito l'assessora – un'immagine bellissima, che salda la festa di oggi con quella di domani, 17 marzo, anniversario della proclamazione dell'Italia unita. E' importante, allora, che questa giornata sia un'occasione di riflessione comune sui valori del Risorgimento e sul lungo percorso iniziato nel 1861 e che con la partecipazione attiva del popolo italiano alla vita democratica ha portato alla Repubblica e alla Costituzione, una delle più belle del mondo, che bisogna non solo conoscere, ma anche vivere".

L'assessora Grieco ha poi evidenziato "il gioco di squadra" e la capacità di fare rete mostrati da tutte le istituzioni coinvolte nella costruzione della nuova scuola. "E' stata fondamentale la spinta del Comune, ma anche la capacità di programmazione della Regione, l'impegno del Ministero e il finanziamento della Bei, la Banca europea degli investimenti: ricordiamolo tutti questo – ha sottolineato Grieco – perché anche questo è l'Europa, una realtà che non è lontana come qualcuno vuol far credere, ma che interviene concretamente, con risorse importanti allo sviluppo dei nostri territori".

La sindaca Cecchini, a nome dell'amministrazione e dei cittadini tutti, ha ringraziato la Regione per il cofinanziamento dell'opera, così come le imprese ed i professionisti che hanno portato avanti il progetto, le aziende sponsor e il personale docente e non docente dell'Istituto Comprensivo.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Sport

Cronaca

Attualità