QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 16° 
Domani 16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 24 febbraio 2020

Spettacoli martedì 11 febbraio 2020 ore 09:00

"Le Aquile Randagie" proiettato a Casciana

Teo Guarini

Un film storico prodotto nel 2019 su un gruppo scout poco conosciuto ha riempito la sala delle Terme. Presente l'interprete di Kelly, Teo Guarini



CASCIANA TERME LARI — Domenica scorsa, 9 febbraio 2020, nella sala delle Terme di Casciana, è stato proiettato il film storico di Gianni Aureli Le Aquile randagie”.

La proiezione del film ha concluso l’iniziativa del gruppo scout di Casciana Terme, in occasione del 55’ anno dalla sua fondazione, e iniziata a fine gennaio nella saletta parrocchiale con una serata di foto e documenti storici a cura di Emanuele Locatelli, sempre sulla vita e sull’attività del gruppo scout “Le Aquile Randagie”.

Questo gruppo di scout, che la storia ha lasciato in penombra per molto tempo, delle sedi di Milano, Monza e Parma, si ribellò alle leggi fasciste che li aveva dichiarati illegali, continuando a ritrovarsi e svolgere l’attività di scoutismo e, dopo l’armistizio dell'8 settembre 1943, collaborò a dare vita all' OSCAR (Organizzazione Scout Collocamento Assistenza Ricercati) impegnandosi nel salvataggio di perseguitati e ricercati di diversa nazione, razza, religione, proteggendo la vita degli ex persecutori e chiedendo per loro una giusta pena con un giusto processo.

Il film, è uscito in più di 200 sale italiane nel settembre 2019.

Giulio Cesare Uccellini, detto Kelly, guidava il gruppo insieme ad Andrea Ghetti.

Kelly è interpretato dall’attore Teo Guarini, ventottenne di Roma, presente a Casciana durante la proiezione del film.

Guarini ha raccontato a QUInews Valdera, un po’ della sua storia.

Guarini si è diplomato all’accademia del Teatro Quirino di Roma nel 2013, e nel 2014 ha studiato presso l'Académie internationale des arts du spectacle a Versailles. Tornato a Roma ha iniziato a lavorare come attore professionista prevalentemente in produzioni teatrali fino al suo debutto cinematografico nel film "Non ci resta che il crimine" diretto da Massimiliano Bruno.

Aquile Randagie è il suo secondo film, ed il primo con un ruolo da protagonista.

Al cinema ha lavorato anche ne "La regola d'oro" con la regia di Alessandro Lunardelli, in "Io sono Babbo Natale" con la regia di Edoardo Falcone e in "Security" con la regia di Peter Chelsom, tre film ancora in fase di lavorazione, e in televisione ha avuto un ruolo nella serie Rai "Io ti cercherò", thriller poliziesco diretto da Gianluca Maria Tavarelli, con protagonista Alessandro Gassmann, in onda il prossimo aprile.

“Sono molto contento d'aver interpretato Giulio Cesare Uccellini, in arte "Kelly", - ha detto Teo – che ho avuto modo di studiare documentandomi sul suo carattere e la sua personalità, un uomo tenace, responsabile, alle volte rigido ma sempre spiritoso, anche nei momenti più difficili. L'ho rispettato molto – continua Teo Guarini - e ho fatto del mio meglio per andare incontro alla sua identità, cercando di trovare dei punti d'incontri col mio modo d'essere, e devo dire – conclude - che ne ho trovati diversi”.

Marcella Bitozzi
© Riproduzione riservata



Tag

Coronavirus, l'appello di Burioni: «In Italia serve unica catena di comando»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità

Sport