comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 17°28° 
Domani 18°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 07 luglio 2020
corriere tv
Le farmacie e il calo delle vendite delle mascherine: «Colpa anche del caldo»

Attualità venerdì 15 maggio 2020 ore 16:21

Un libro per la festa patronale

Giovanni Gazzarrini
Giovanni Gazzarrini

La passione di un cittadino in un secondo libro storico-documentale su Casciana Terme. "Il 3 di maggio dalle origini al 1987" di Giovanni Gazzarrini



CASCIANA TERME LARI — Il 3 di maggio, la nostra festa dalle origini al 1987” questo è il titolo del secondo libro scritto da Giovanni Gazzarrini, Cascianese fino all’anima, che durante la sua vita ricca di iniziative ha sempre cercato di coinvolgere il suo paese, assegnandogli, quando possibile, ruoli da protagonista.

Tant’è che ci dice testualmente “Il mio rapporto con Casciana è paragonabile ad un amore infinito, non c’è cosa che non farei per il mio paese o impegno che non assumerei per vederlo grande”.

Giovanni nacque a “Bagni di Casciana” nel 1947, da babbo Guido e mamma Vincenzina.

Suo nonno Giovanni era titolare della fornace della Prunetta, fin dai primi del 900, e suo padre Guido aprì lo storico magazzino di edilizia nel 1950, magazzino che poi è stato gestito da Giovanni e dal fratello dal 1966 fino a pochi anni fa e che ora è passato alla nuova generazione di figli e cugini.

Il suo primo libro “Casciana e le corse” uscito circa due anni fa, è una testimonianza di oltre quarant’anni di storia dell’automobilismo cascianese, vissuta in prima persona da Giovanni che fu uno dei fondatori del Rally Cascianese, ovvero “Rally terme di Casciana” e la cui prima edizione ufficiale risale al 1977, succedendo al “Autogiro della provincia di Pisa”.

Foto originali, testimonianze, graduatorie, mappe e premiazioni e chi più ne ha e più ne metta, tutto in un libro che oltre a rappresentare un pezzo di storia di Casciana, ci fa toccare con mano il carattere appassionato dell’autore sia per le auto sia per le proprie origini.

Una passione che si percepisce anche in questo suo secondo libro, già dal titolo "Il 3 di maggio la nostra festa" un titolo che parla al plurale, per tutti i cittadini cascianesi.

Una passione quindi che sicuramente si ritroverà anche nel libro sul 3 maggio,  che racconta di questa coloratissima e fantasmagorica festa patronale, istituita nel 1975 come “giochi senza frontiere”.

“L’idea di scrivere questo libro – ci dice l’autore - è nata dal desiderio di fare qualche cosa di nuovo e di diverso, per onorare la nostra nuova festa padronale, dove io stesso ho iniziato ad esserne un organizzatore nel 1971”.

Il libro doveva essere presentato il 18 aprile scorso, presentazione rinviata a data da destinarsi a causa dell’emergenza sanitaria in corso.

Quest'anno una doppia rinuncia quindi per Casciana, alla festa del suo patrono, e alla presentazione del libro che la racconta.

"Il 3 di maggio la nostra festa dalle origini al 1987" è edito da “Nuova Casciana” e stampato dalla Tipografia Fracassi.

Marcella Bitozzi
© Riproduzione riservata



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità