QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 19°24° 
Domani 15°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
giovedì 16 agosto 2018

Attualità giovedì 17 maggio 2018 ore 16:27

I 5stelle vogliono soldi per disagio ambientale

Il cimitero di Lavaiano
Il cimitero di Lavaiano

No tempio crematorio, no tassa di scopo e niente chiusura cimiteri. I grillini propongono di reperire risorse con indennizzo per "disagio ambientale"



CASCIANA TERME LARI — Dopo un periodo di enpasse da parte delle forze politiche presenti nel consiglio comunale di Casciana Terme Lari, e non, si è accesa la discussione e tutti vogliono far presente la loro opinione.

Il percorso partecipativo è terminato e ora è tutto nelle mani del primo cittadino Mirko Terreni e della sua giunta che dovrà esprimersi per un si o per un no definitivo sulle modalità di gestione dei cimiteri comunali, ed in particolar modo sulla eventuale costruzione di un tempio crematorio a Lavaiano, o Casciana Terme o Perignano.

La segreteria del Pd si rimette alla decisione del sindaco, Massimo Novi del Psi sostiene che “il forno crematorio è inutile”, Erika Ballatori a nome della lista di minoranza Insieme è possibile critica aspramente le modalità messe in atto sul percorso partecipativo e di confronto con la cittadinanza e avrebbe voluto un reset ed un "combattimento ad armi pari con i cittadini" revocando la delibera di giunta del 1 febbraio 2017 di affidamento in gestione privata dei servizi cimiteriali e costruzione del tempio crematorio.

Questa mattina poi il Movimento 5 Stelle - non rappresentato in consiglio comunale - ha pubblicato sul suo blog il testo di lettera protocollata ed indirizzata al sindaco Mirko Terreni, a tutti gli assessori, ai tre capigruppo consiliari e a tutti i consiglieri. 

Si propone una via alternativa per reperire risorse e dire no al forno, alla tassa di scopo e alla chiusura dei cimiteri minori. In buona sostanza, si vuole richiamare l’attenzione dell’amministrazione comunale Casciana Terme Lari sul fatto che l’impianto di smaltimento dei rifiuti ubicato nel Comune di Pontedera si trova in prossimità del confine con il territorio del Comune di Casciana Terme Lari, provocando un indubbio disagio per la collettività ed in particolare per la vicina frazione di Lavaiano.

Nella proposta, sulle orme di ciò che è stato riconosciuto al Comune di San Giovanni Valdarno con sentenza Tar Regionale, i pentastellati chiedono che tale strada venga percorsa anche dalla giunta Terreni, utilizzando l’eventuale rimborso da parte dell’ente gestore della discarica, al mantenimento della attuale situazione cimiteriale.

“No forno crematorio – hanno detto i Cinque stelle – no tassa di scopo e nemmeno chiusura dei cimiteri minori”, ma optare per la richiesta di indennizzo di impatto ambientale analogamente a quanto fatto dal Comune di san Giovanni Valdarno che ha visto riconoscersi un importo di 300mila euro annui, con sentenza del Tar Toscana, pur non essendo sede territoriale ma vicino alla discarica di Terranova-Bracciolini".

Marcella Bitozzi
© Riproduzione riservata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

Attualità