QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 10°11° 
Domani 15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 20 novembre 2019

Cronaca lunedì 18 marzo 2019 ore 19:25

Serie di furti, abitanti in allarme

Sant'Ermo sembra essere preda di ruberie. Stessi metodi, case devastate e furto di preziosi. Appello degli abitanti alle forze dell'ordine



CASCIANA TERME LARI — Serie di furti a Sant’Ermo, con lo stesso metodo, gli abitanti sono in allarme.

Due furti ieri sera, intorno alla mezzanotte, ultimi di una serie di ruberie e introduzioni in case di privati. In un caso sarebbero stati sottratti beni per oltre cinquemila euro.

La padrona di casa e due figli di 12 e 14 anni erano presenti in una delle due case teatro del ladrocinio. La giovane madre stava lavorando al pc e i figli stavano dormendo nella loro camera, tutti al piano terra.

La donna ha sentito dei rumori strani, i suoi due gatti agitati, una sedia che si strascicava per terra, si è allarmata ed è andata a controllare. Ha trovato la porta di entrata del terrazzo al piano di sopra forzata e tutte le sue cose per terra.

I ladri sono scappati lasciando un enorme disordine, ogni cosa buttata per aria, ma non sono riusciti a rubare niente.

La donna che è stata vittima di altri furti, spaventata ha scritto un messaggio su whatsapp al gruppo di paese. Un’altra vicina è andata a consolarla portandosi dietro il suo cane, cane che è di guardia a tutte le abitazioni della strada.

Ma è proprio nell’appartamento della madre della vicina, che sono entrati i ladri, indisturbati, il cane non c’era e non poteva abbaiare, e questa volta hanno portato via tutti gli oggetti preziosi di famiglia che hanno trovato.

Un bel gruzzolo, dice la donna, del valore di 5-7000 euro almeno, oltre che il valore affettivo che gli oggetti di famiglia possono avere. Anche lei , nel recente passato, è stata vittima di altri due tentativi di furto .

Le forze dell’ordine sono arrivate nel giro di pochi minuti.

Purtroppo, raccontale le donne, a Sant’Ermo questi sono solo gli ultimi due furti.

Circa un mese fa un’altra vicina ha subito il furto di oggetti preziosi. Il nipote della donna riuscì a vedere i ladri in fuga e a fotografare la targa della macchina che risultò rubata.

Stessi metodi, stessa casa devastata, furto di oro e preziosi.

I ladri sembrano gli stessi, non rubano PC, non rubano telefonini, e sembrano conoscere i luoghi ed i momenti adatti per agire. E’ allarme.

Nel raccontare la circostanza, le signore spaventate, vogliono lanciare un appello a chi di dovere perché ci sia più controllo della zona ed una maggiore presenza delle forze dell'ordine.

Marcella Bitozzi
© Riproduzione riservata



Tag

Caso Cucchi, Gabrielli: «Chi ha offeso dovrebbe chiedere scusa»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Politica

Attualità