QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 17°21° 
Domani 14°19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 21 ottobre 2019

Cronaca martedì 10 febbraio 2015 ore 16:00

​Caso meningite, altre rassicurazioni sul contagio

Il Comune rettifica sulla palestra frequentata dal ragazzo: è di Cascina e non di Fornacette. Nessuna preoccupazione invece per chi era al Boccaccio



CALCINAIA — “In merito alla notizia pubblicata sui mezzi di comunicazione riguardo il caso di meningite riscontrato ad un ragazzo 17enne, si comunica che il ragazzo in questione non frequenta una palestra di Fornacette, come erroneamente scritto, bensì di Cascina”. Questa la rettifica arrivata direttamente dal Comune di Calcinaia, dopo le informazioni che erano state date anche dagli uffici dell’Asl 5 di Pisa nei giorni scorsi secondo le quali il giovane colpito da meningite avrebbe frequentato una palestra nella frazione di Calcinaia. Il 17enne, invece, è risultato essere iscritto a una struttura di Cascina, i cui clienti erano già stati tutti contattati per eseguire le procedure di profilassi del caso.

Tutto sotto controllo anche per quanto riguarda i luoghi in cui il giovane si è recato la sera del 31 gennaio. Prima di andare nel locale di Firenze infatti, il 17enne sarebbe prima passato dal Boccaccio. La discoteca di via del Tiglio, comunque, precisa che l’Asl5 ha escluso ogni possibilità di contagio. I sanitari hanno deciso di rendere noto anche il “passaggio” del ragazzo al Boccaccio dopo che erano praticamente scomparsi anche i pur minimi rischi di contaminazione, per cui non è necessario nessun intervento, nessuna profilassi e nessun preallarme tra i frequentatori e clienti della discoteca nel comune di Calcinaia.

Già da ieri, l’Asl 5 di Pisa aveva assicurato che “fin dalla mattina di sabato 7 febbraio sono state messe in atto tutte le procedure di gestione della sorveglianza sanitaria”. I medici dell’Asl hanno tranquillizzato la popolazione e precisato che i giorni di incubazione sono circa 10 con una media di 4, per cui la profilassi si effettuata rispettando questo range. Perché si verifichi il contagio, quindi, è necessario che i contatti siano diretti e prolungati.

Eventuali informazioni possono essere richieste chiamando l'ufficio malattie infettivedel servizio di igiene e sanità pubblica della Asl nelle ore mattutine ai numeri 055-6933753 - 055-6933765 - 055-6933555 oppure il numero di reperibilità medica 329-6507714.



Tag

Conte: «Io contro il popolo delle partite Iva? Una fesseria»

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Cronaca

Lavoro

Spettacoli