Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:PONTEDERA13°27°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 24 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
No-vax contesta Letta e interrompe il comizio a Trieste: «Il vaccino è libertà?»

Attualità venerdì 09 luglio 2021 ore 13:00

Comuni "ricicloni", Calcinaia l'unico pisano

Al decimo posto in Toscana, il Comune a cavallo dell'Arno è stato premiato da Legambiente per i buoni risultati nella raccolta differenziata



CALCINAIA — Sono 623 i Comuni italiani "ricicloni", così insigniti da Legambiente perché producono meno di 75 kg di rifiuti per abitante da avviare a smaltimento e hanno una percentuale di differenziata superiore al 65%. Tra questi uno soltanto si trova in provincia di Pisa ed è quello di Calcinaia, passato dal dodicesimo posto del 2020 al decimo del 2021 fra i Comuni toscani con popolazione compresa fra i 5mila e i 15mila abitanti.

Dalla loro gli abitanti di Calcinaia e Fornacette hanno una percentuale di raccolta differenziata (RD) dell' 84,3% e una produzione procapite di rifiuto indifferenziato (data dalla somma del secco residuo e dalla quota non recuperata dei rifiuti ingombranti) pari a 71,6 Kg/anno/abitante. 

"Non è senza impegno, studio e lavoro che Calcinaia oggi può vantare un simile traguardo - hanno sottolineato dall'amministrazione calcinaiola -. I passaggi sono stati molteplici e significativi: nel2011 con l'introduzione della raccolta porta a porta, proseguendo poi nel 2016 con la progettazione della tariffa puntuale in fase di sperimentazione, che nel 2017 è entrata a pieno regime accompagnata dall'attivazione del “Riciclario”, l'app per smartphone che permette di tenere sotto controllo il programma della raccolta e rimanere aggiornati sulla propria bolletta dei rifiuti".

Più che soddisfatto il sindaco Cristiano Alderigi. “Stiamo continuando il virtuoso percorso cominciato molto tempo fa - ha commentato - già con la precedente Amministrazione: il premio di quest'anno e la conferma di quello precedente ci dimostrano ulteriormente che siamo sulla strada giusta. L'obbiettivo più grande adesso è la riduzione al minimo dei rifiuti non differenziati, anche facendo ritornare ad una nuova vita i materiali non riciclati. Niente di tutto questo sarebbe stato possibile senza la collaborazione di tutti i cittadini, che hanno seguito le politiche ambientali introdotte dall'Amministrazione, e che per questo tengo a ringraziare assieme a tutti coloro che hanno contribuito attivamente al raggiungimento di questo importante risultato, come l'assessore Beatrice Ferrucci, che si è spesa con successo in questi anni nel campo delle politiche per la salvaguardia ambientale”.

“E' sicuramente un gran risultato per l'Amministrazione e per la comunità intera - ha aggiunto l'assessora -: quella dell'ambiente è una questione trasversale e essenziale per tutti. Risulta comunque evidente dai dati che più le pratiche di gestione dei rifiuti sono estese omogeneamente a livello territoriale, più si riscontra un miglioramento. Per questo confidiamo che la Regione progetti un piano di politiche ambientali integrate tale da poter raggiungere uno standard più adeguato di gestione dei rifiuti a livello toscano. Nel 2021 siamo l'unico Comune della provincia ad avere ottenuto il titolo di “Riciclone”: confidiamo in futuro di poterlo condividere con gli altri Comuni pisani!”

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Vigili del Fuoco sul posto per spegnere il rogo. Una persona ustionata è stata soccorsa dal 118. Ad andare a fuoco una tappezzeria
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca

Attualità