QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 10°10° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 12 novembre 2019

Politica mercoledì 20 febbraio 2019 ore 08:15

Autonomia regionale? Rossi ha già tracciato strada

La consigliera regionale pisana del Pd, Alessandra Nardini, ha parlato anche del presidente Giani e della leghista Ceccardi



FIRENZE — Questo l'intervento di Alessandra Nardini, relativamente all'autonomia regionale:

"Sulla questione dell'autonomia ho letto in questi giorni molte opinioni personali anche interessanti, tra le quali quella del Presidente del Consiglio Regionale Giani

Visto l'incarico istituzionale che ricopre ritengo però sia importante non generare confusione nei nostri concittadini e ricordare che la Giunta guidata dal Presidente Rossi ha già tracciato una strada chiara in tal senso, che va nella direzione di un regionalismo collaborativo e cooperativo, ma è contro forme estreme di autonomismo e la creazione di piccoli "staterelli"

Una strada che non piace, ad esempio, alla Lega della Ceccardi e questo è un gran bene, perché la nostra idea di autonomia non può certo essere quella di Lombardia e Veneto, il cui modello va contro i principi di unità e solidarietà nazionale e aumenterebbe le già gravi disparità tra le diverse Regioni in ambiti importantissimi come sanità e istruzione. 

Altra cosa è muoversi, come si sta facendo in Toscana, per individuare ambiti di autonomia che permettano di dare ai cittadini toscani e alle imprese maggiore organizzazione, servizi più efficienti e un'ottimizzazione degli investimenti. La nostra storia è quella di una Regione apripista, che non ha mai avuto paura delle riforme e del cambiamento, ma che non può che avere un punto fermo imprescindibile: la salvaguardia dell'unità nazionale e dei diritti universali e costituzionali, assicurando che in tutto il Paese si raggiungano e siano adeguatamente finanziati livelli essenziali di prestazione affinché nessuno sia lasciato indietro. 

Credo che all'interno del Pd nazionale, in questi mesi, sia mancata su questo tema una discussione approfondita, che spero però si possa aprire al più presto nell'interesse dei cittadini".



Tag

Depistaggi Cucchi, parte civile su astensione giudice: «Questione di opportunità»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità