comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12°21° 
Domani 13°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 29 settembre 2020
corriere tv
Covid, Fauci: «Il nemico non è Fauci o Burioni, ma il virus»

Attualità martedì 04 luglio 2017 ore 12:05

Migranti a Ponsacco, Salvini allibito

Il consigliere regionale della Lega nord: "La sindaca ha saputo dell'arrivo dai social network. Sgarbo istituzionale o fretta?"



FIRENZE — Il caso dell'arrivo di 34 migranti in una struttura alberghiera all'insaputa della sindaca Francesca Brogi è stato commentato dal consigliere regionale della Lega nord Roberto Salvini:“A prescindere dall’essere fermamente contrari a questo flusso ininterrotto ed incontrollato d’immigrati anche sul territorio toscano e quindi pisano- ha detto Salvini - nel caso di Ponsacco, si resta quantomeno allibiti dal fatto che il sindaco ponsacchino abbia saputo dell’arrivo di una trentina di persone sul suo territorio, come lei stessa ha candidamente dichiarato, da un social-network.”. 

“In pratica- ha proseguito il consigliere - dopo che la Prefettura le aveva comunicato che un ex albergo della zona aveva partecipato al bando per l’ospitalità, risultando poi idoneo all’accoglienza, oltre trenta presunti profughi sono stati immediatamente inviati a Ponsacco”.

“L’organo prefettizio - ha aggiunto - pare non aver neppure avvisato l’amministrazione riguardo alla data esatta in cui sarebbero arrivati i nuovi “ospiti”. 

“Uno sgarbo istituzionale, oppure la fretta di piazzare gli immigrati è stata tale, da non permettere alcuna comunicazione al Sindaco? Sinceramente - ha concluso Salvini - siccome non è, purtroppo, inusuale quanto accaduto nella località pisana, allora dobbiamo augurare lunga vita a Facebook; senza questo strumento, infatti, rischi di trovarti l’immigrato di turno sottocasa, senza nemmeno saperlo…".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

Attualità