Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:00 METEO:PONTEDERA16°31°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
martedì 18 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La delusione produce estremismo. Quindi, attenzione

Imprese & Professioni domenica 14 novembre 2021 ore 09:50

I migliori percorsi ciclistici in Toscana

Vediamo quali sono i percorsi più interessanti da fare in bicicletta, adatti sia ai dilettanti che ai professionisti



TOSCANA — Percorrere la Toscana in bicicletta è indubbiamente una delle esperienze più suggestive e affascinanti che si possano fare. Che si tratti di cicloturismo o di attività agonistica, gli itinerari presenti in tutta la regione regalano emozioni uniche a chiunque decida di attraversarli, oltre alla possibilità di scoprire luoghi di straordinaria bellezza, tra i più incantevoli che si possano trovare in Italia: dalla Val d’Orcia alla Maremma, passando per la via Francigena.

Basta semplicemente dotarsi dell’equipaggiamento adeguato: tessuti sportivi e traspiranti, scarpe con suola rigida e robusta, cappellino e antipioggia. Tra gli accessori che non possono mancare quando si va in bicicletta ci sono ovviamente gli occhiali, che riparano non solo dal sole ma anche da tutti quegli agenti naturali che potrebbero entrare negli occhi durante la corsa. Per chi ha problemi di vista, si consiglia di acquistare delle buone lenti a contatto online da utilizzare insieme agli occhiali.

Fatta questa necessaria premessa, vediamo quali sono i percorsi più interessanti da fare in bicicletta, adatti sia ai dilettanti che ai professionisti, ideali per chi ama la bici da strada e per chi invece predilige la mountain bike.

Tra i giri da corsa preferiti da chi cerca un percorso allenante vi è indubbiamente l’anello che parte da Populonia e attraversa il Lago Verde e la Val di Cornia, passando per Sassetta e Castagneto. Poco più di 67 chilometri da effettuare in tre ore e mezza con bici da strada, ammirando le bellezze del paesaggio che si apre lungo il tragitto, tra il verde della natura, i borghi e le costruzioni rurali.

Partendo invece da Pienza ci sono diverse possibilità a seconda del punto di arrivo che si sceglie, tra strade sterrate e asfaltate, itinerari leggeri e pesanti. Quasi duecento chilometri di percorrenza nel cuore della Val d’Orcia, attraversando Montepulciano, San Quirico e Montalcino. Lunghe pedalate tra vigneti, borghi e colline in cui è possibile fermarsi per una sosta, assaporando alcuni dei vini più pregiati al mondo.

Uno dei percorsi ciclistici più famosi della Toscana si trova nella provincia di Siena e ogni prima domenica di ottobre è teatro di una manifestazione di bici d’epoca: stiamo parlando dell’Eroica. Un percorso medio di 135 chilometri, su strade bianche, in cui è possibile ammirare paesaggi suggestivi durante tutto il corso dell’anno, perfetto sia per il cicloturismo che per le gare agonistiche.

Un altro itinerario particolarmente allenante è quello che va da Carrara ad Avenza, attraverso il Passo del Vestito. Oltre 76 chilometri con un dislivello di 1580 metri, passando per Castelnuovo di Garfagnana, Seravezza e il segmento di Piccolo Mortirolo, che offre scorci sul mar Tirreno davvero incantevoli.

Il cuore della Maremma garantisce un’esperienza unica tra i vigneti di Bolgheri, arrivando al famoso Viale dei Cipressi di Giosuè Carducci. In questa porzione di territorio, oltre al meraviglioso scenario paesaggistico, si possono ammirare numerosi monumenti e costruzioni storiche come il castello dei Conti della Gherardesca. Un percorso di 24,5 chilometri, con 160 metri di dislivello, adatto anche ai ciclisti dilettanti e che si sviluppa interamente su piste ciclabili.

Oltre trenta sono invece i chilometri che separano Terricciola da Montefoscoli: un giro della Valdera adatto ai ciclisti esperti, che passa per Selvatelle, Capannoli, Villa Saletta, offre una visuale suggestiva sulla Rocca di Palaia e prosegue lungo tutta la strada comunale di Grotta al Leccio.

Un itinerario percorribile con qualunque genere di bicicletta è quello che collega Arezzo a Firenze, nella Valle del Valdarno, che unisce la pace delle campagne al movimento delle città. Un percorso di particolare bellezza naturalistica che si snoda su diversi tratti cicloturistici come la Via della Lignite e la Via dei Fossili, che vanno rispettivamente da San Giovanni Valdarno a Cavriglia e da Cavriglia a Montevarchi; con panorami affascinanti su alcuni dei borghi più caratteristici, che compaiono di volta in volta lungo uno dei percorsi più belli che si possano fare in Toscana.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Vigili del Fuoco in azione in via Pietro Frediani: un'auto va a fuoco e le fiamme si propagano a un altro veicolo. In corso i rilievi per le cause
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Erica Fiumalbi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cultura

Sport

Politica