QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11°11° 
Domani 10°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 22 novembre 2019

Attualità mercoledì 03 dicembre 2014 ore 17:40

​Il liceo classico premiato per Vibr-azioni

Il progetto di educazione scientifica legato al suono ha permesso all’istituto pontederese di aggiudicarsi la seconda edizione di Pianeta Galileo



PONTEDERA — E siamo a due. Il liceo classico Andrea da Pontedera si aggiudica per la seconda volta il premio di Pianeta Galileo, grazie al progetto di educazione scientifica intitolato Vibr-azioni. Dopo il successo dello scorso anno con La fisica dell’aria dall’antichità al futuro, gli studenti del liceo pontederese si aggiudicano anche questa seconda edizione del premio assegnato dal Consiglio Regionale della Toscana a progetti di educazione scientifica finalizzati allo sviluppo delle potenziali attitudini degli studenti nel campo degli studi scientifici.

Il progetto, ideato e coordinato dalla professoressa di matematica e fisica Anna Maria Gennai, è rivolto agli studenti del triennio del liceo classico Andrea da Pontedera, a quelli dell’indirizzo tecnico elettrico-elettronico dell’Ipsia Pacinotti e a quelli del corso serale di operatore dei servizi socio-sanitari dello stesso istituto. Rientra nel tema di Pianeta Galileo La scienza intorno a noi nella realtà di tutti i giorni, è iniziato nel settembre 2014 e terminerà entro il 15 aprile 2015.

Si propone di ideare, scoprire studiare e applicare appunto azioni vibranti nella realtà di tutti i giorni in diverse sfumature: vibrazioni sonore, paesaggio sonoro, eventi musicali, musica e arte, vibrazioni dall’infinito, musicoterapia, computer music.

Per la realizzazione del progetto ci si avvale della collaborazione dei docenti del piano lauree scientifiche dell’Università di Pisa, di ricercatori dell’Infn e del laboratorio musicale di rete della Valdera.

Attraverso Vibr-azioni, i ragazzi riusciranno ad acquisire conoscenze e competenze attraverso attività di laboratorio, valorizzare i loro interessi musicali, scoprire il rapporto tra musica e fisica, territorio, arte, informatica. Confronteranno le loro preparazioni scolastiche, potenzieranno la creatività, approfondiranno lo studio del suono, dell’acustica e delle tecnologie legate a questi ambiti.



Tag

Manovra, Salvini: «Totale instabilità, pesa più delle tasse»

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Attualità

Attualità