QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 17°23° 
Domani 15°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 14 ottobre 2019

Attualità domenica 21 maggio 2017 ore 08:00

Paperini, Rossi e il Teatro del Silenzio

Foto di Piero Frassi

L'assessore ha scritto una lettera al presidente della Regione: "Caro Enrico ti chiediamo un forte coinvolgimento nell'organizzazione dell'evento"



LAJATICO — L'assessore al turismo Stefano Paperini ha scritto una lettera aperta al presidente della Regione Enrico Rossi e ai tre consiglieri regionali Antonio Mazzeo, Andrea Pieroni e Alessandra Nardini.

L'oggetto della lettera è la situazione del Teatro del Silenzio. Paperini ha chiesto un "forte coinvolgimento" della Regione nell'organizzazione dell'evento.

"Caro Presidente, considerata la stima, il rispetto ed il tempo trascorso assieme nella vita politicoamministrativa della Valdera, preferisco iniziare con caro Enrico.

Ti scrivo dalla posizione che attualmente ricopro e cioè da assessore al turismo ed allo sviluppo economico di un piccolo Comune dell'Alta Valdera e sento l'esigenza di porti delle riflessioni che necessariamente dovranno trovare un riscontro concreto al fine di attivare una strategia condivisa per uno sviluppo territoriale.

Il Comune di Lajatico, congiuntamente all'Associazione "Teatro del Silenzio " , organizza da oltre un decennio una manifestazione annuale che all'interno di quel suggestivo scenario del Teatro del Silenzio e dalla partecipazione del Maestro Bocelli Andrea e dei suoi ospiti di fama internazionale, attrae migliaia di spettatori e turisti provenienti da ogni parte del mondo.

Questo fenomeno, deve porci interrogativi importanti, infatti a differenza di molti anni fa, dove la crescita economica di un territorio si basava sull'accumulo di capitale, nell'economia della conoscenza, la competizione economica non dipende dalle conquiste delle risorse materiali, ma dalla capacità di attrarre investimenti di livello internazionale, di attirare turisti e visitatori e di promuovere beni e servizi prodotti localmente.

Ospitare un evento culturale o sportivo, così come avvenuto in altre realtà è una strategia complementare o alternativa per la conquista di una posizione competitiva, pertanto dobbiamo capire ed essere consapevoli che un evento può diventare il volano per lo sviluppo locale solo a precise condizioni e l'esito dipende dalla conoscenza tra l'immagine interna e l'immagine esterna e della capacità del "sistema regia " del territorio. Le analisi sviluppate evidenziano che il Teatro del Silenzio e i suoi spettatori hanno assunto un ruolo sempre più importante nell'ambito della crescente competizione attrattiva verso i turisti, ma l'organizzazione isolata di una associazione e le scarse risorse di una piccola amministrazione comunale non garantiscono effetti di uno sviluppo adeguato.

Iniziative di questo tipo, devono essere inserite nell'ambito di una politica di marketing complessiva di un territorio vasto, per concretizzare l'impatto ed i risultati nel tempo.

Caro Enrico, per troppo tempo la Regione Toscana è stata lontana da questo scenario ed oggi a gran voce ti chiediamo un forte coinvolgimento al fine di un necessario coordinamento a cui l'Ente da te presieduto non può sottrarsi, a discapito di uno sviluppo concreto di un territorio. Un cordiale e sincero abbraccio, saluti.

Assessore al turismo e allo sviluppo economico Stefano Paperini".



Tag

Russia, Berlusconi: «Neanche Salvini ha tolto le sanzioni»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Sport