Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:13 METEO:PONTEDERA18°31°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 18 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Green Pass, cosa è e come funziona

Attualità mercoledì 13 luglio 2016 ore 12:05

Orti urbani, Pontedera come modello

Gli orti a Il Romito

Lo ha detto il governatore Rossi alla presentazione del progetto regionale di 100mila appezzamenti in 74 Comuni. Domani altri 4 affidamenti al Romito



PONTEDERA — La lanciò proprio lui, da sindaco, tanti anni fa. E ora, secondo il governatore della Regione Toscana, l'esperienza dell'orto sociale al Romito è da prendersi come esempio.

"A Firenze Enrico Rossi, nel presentare l'iniziativa 100mila orti in Toscana, ha ricordato di quando da amministratore di Pontedera lanciò l'orto degli anziani al Romito - ha scritto dal suo profilo Facebook l'assessore Marco Cecchi -. Quell'esperienza va avanti e giovedì alle 17 sarò lì con il Comitato di gestione ad accogliere 4 nuovi ortolani/e".

Il progetto regionale, dopo una fase sperimentale, conta di realizzare 100mila orti urbani in 74 Comuni toscani creandone di nuovi e recuperando quelli esistenti visto il crescente interesse per l'agricoltura manifestato da giovani e meno giovani.

Oltre a Pontedera, fra quei 74 Comuni che hanno aderito all'iniziativa, della Valdera figura anche Ponsacco. E in generale della provincia di Pisa ci sono Calci, Cascina, Castelfranco di Sotto, Montopoli, Pisa, Pomarance, San Giuliano Terme, Santa Croce sull'Arno.

"La manifestazione di interesse è stata fatta a dicembre dall'ufficio ambiente, assessore Franconi, insieme alle politiche giovanili - ha spiegato il consigliere comunale delegato Mattia Belli - permettendo l'adesione del Comune al progetto inserito nel bando Giovanisì fra quelli preselezionati. Abbiamo avviato uno studio dell'esistente in materia e una progettazione sugli ambiti di interesse del bando, che sono in primis rivolti ai giovani e poi l'applicabilità dell'estensione del progetto alle fasce socialmente svantaggiate, come i disabili. Vedremo come integrare il tutto con le esigenze del territorio su questi due filoni, integrando poi anche con l'assessore Cecchi sul sociale. Il tutto - ha concluso Belli - attraverso un percorso di studio e condivisione con il Giovanisì che da qui ad ottobre porterà anche l'organizzazione di alcuni incontri su temi affini".

SERVIZIO - CENTOMILA ORTI IN TOSCANA PER RIDARE OSSIGENO ALLE CITTA'
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Le fiamme divampate nel pomeriggio in località Colle del Rosselmini - La Croce. Il Comune invita a fare attenzione e a non intralciare l'antincendio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Nila Biasci nei Doveri

Martedì 15 Giugno 2021
Onoranze funebri
Mancini & De Santi Capannoli, Fornacette
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Cultura

Cronaca

Cronaca