comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 10°16° 
Domani 10°19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 27 settembre 2020
corriere tv
«Eutanasia Legale»: passeggiata da Montecitorio al Vaticano di Marco Cappato (ass. Luca Coscioni)

Attualità venerdì 22 luglio 2016 ore 16:40

Degrado nel borgo, i cittadini scrivono al sindaco

Uno scorcio di via XX Settembre

Un gruppo di residenti lamenta le condizioni di via XX Settembre. "E' pericolosa. Contatteremo associazioni che si occupano di tutela del paesaggio"



PALAIA — Uno spicchio di degrado nel borgo di Palaia. A segnalarlo è un gruppo di cittadini che ha messo in luce lo stato di via XX Settembre scrivendo direttamente al sindaco Marco Gherardini.

"E' ormai passato quasi un anno dall’incontro nel quale le venivano segnalate le innumerevoli carenze di decoro urbano riscontrabili in tanti luoghi del paese di Palaia e in particolare in via XX Settembre" scrivono i cittadini.

"Crediamo che le immagini allegate parlino chiaramente di incuria totale del tratto urbano, oltre che segnalare elementi di pericolosità rappresentati da una evidente instabilità del parapetto, in parte crollato 4 anni fa" segnalano nella lettera.

"Le immagini scattate in questi giorni, oltre ad essere la prova che furono vane le promesse di intervento da lei rilasciate un anno fa, contrastano con gli articoli e le dichiarazioni inneggianti a Palaia Comune turistico - proseguono i cittadini. - In questo contesto il recente aumento della Tari risulta spropositato rispetto alla situazione descritta, anzi viene vissuto come un vero e proprio balzello".

"Purtroppo gli unici interventi dell’Amministrazione da lei guidata sono stati peggiorativi della situazione già critica come, ad esempio, la localizzazione delle centraline telefoniche (dove sorgeva il bastione di Porta Pisana) e l’inserimento di nuova segnaletica verticale di tipologia non adatta ai centri storici".

Il gruppo di cittadini che hanno firmato la lettera propone di adottare una soluzione già in voga in altri Comuni: "Alcuni suoi colleghi sindaci intimano ai proprietari delle case situate sulle vie dei centri storici e che sono pericolanti, non in sicurezza o in ristrutturazione, di nascondere tali edifici con teli opportunamente dipinti che oltre che fare da barriera a oggetti che possono cadere, rendono più gradevole il contesto".

"Visto il tempo trascorso - concludono i cittadini - sarà nostra cura contattare enti e associazioni che si occupano di tutela del paesaggio per segnalare la situazione".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Sport

Attualità

Cronaca