QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 8° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
venerdì 13 dicembre 2019

Politica mercoledì 04 novembre 2015 ore 19:00

"Millozzi? Sul tema c'è con-Fusione"

Macelloni: "Attacco duro nei miei confronti". Ribadita la necessità di allargare il dibattito fuori dall'Unione: "Non possiamo parlarne solo in 12"



PECCIOLI — Renzo Macelloni risponde a Simone Millozzi sul doppio tema Unione Valdera ed eventuali fusioni dei Comuni.

“A seguito del mio intervento sul tema dell’Unione dei Comuni con cui sviluppavo un ragionamento a seguito del dibattito ripreso a livello regionale sullo stesso tema e sulle fusioni, abbiamo potuto leggere la replica del sindaco di Pontedera e presidente dell'Unione, fino a una settimana fa, Simone Millozzi con una dura polemica nei miei confronti.

In merito alla replica di Simone Millozzi al mio intervento sul tema dell'Unione mi sorprendono il tono e l'assenza di contenuti.

Per prima cosa vorrei tranquillizzarlo: critiche e osservazioni all'Unione avvengono un po' da tutti i sindaci, non solo da me, non ne ho né il copyright né l'esclusiva.

E' un peccato che nei tre anni in cui è stato presidente non se ne sia accorto a sufficienza.

Nel tono si capisce chiaramente che, a suo modo di vedere, questi argomenti che interessano a tutti i cittadini della Valdera, andrebbero discussi esclusivamente nei luoghi deputati e cioè soltanto all'interno della giunta dell'Unione riservata ai 12 sindaci.

Io invece al contrario ero convinto prima di diventare sindaco e lo sono ancor più oggi che il dibattito su questi temi debba necessariamente interessare anche una fascia molto più vasta di opinione pubblica; noi sindaci a riguardo abbiamo una grossa responsabilità in questa discussione, ma non ne abbiamo l'esclusiva!

Pensare che un dibattito più aperto sia un danno per i cittadini della Valdera è veramente quanto di peggio possa pensare un sindaco.

Sì, un attacco così diretto e pesante nei miei confronti vuole raggiungere un obiettivo preciso: bloccare una discussione e creare imbarazzo tra altri interlocutori, anche se il risultato ritengo sia difficilmente raggiungibile.

Nel mio intervento avevo sollevato un ragionamento di fondo ovvero che il modello di questa Unione non può continuare a funzionare per queste ragioni: i servizi come oggi vengono organizzati "in condominio", in parte in Comune e in parte nell'Unione.

Se vogliamo realizzare quelle economie di scala e quelle efficienze necessarie dobbiamo superare questo sistema. Nel momento in cui i servizi sono veramente integrati nell'Unione ciò rappresenta di per sé il nucleo di una possibile fusione, anche se futura dei Comuni stessi.

L'intervista rilasciata dal nuovo presidente Corrado Guidi giustamente va in questa direzione, infatti dice esplicitamente che ci vorranno un po' di anni ma il processo si presenta poi come irreversibile.

Vogliamo parlarne di questo? Vogliamo informare i cittadini? Vogliamo che siano in grado di scegliere prima di trovarsi di fronte a scelte già fatte e irreversibili?

Molti colleghi hanno giustamente idee molto articolate sul tema.

Vogliamo mettere tutta la Valdera sotto Pontedera senza che questo sia esplicitato con chiarezza? Considerare chi vuol discutere consapevolmente come un disturbatore e un sabotatore dell'Unione?

Tirare in ballo la mia ingenerosità o dare la colpa ai piccoli Comuni che bloccano l'Unione, come ha fatto Millozzi, ha tutto il senso di uno slalom sul dibattito che soprattutto non da' risposta al tema vero di fondo da me sollevato!".



Tag

Bonafede e la gaffe sulla differenza tra reato doloso e colposo | Video

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Lavoro

Sport

Cronaca