Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:51 METEO:PONTEDERA9°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 28 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
La moglie di Soumahoro non risponde alle domande: il video di 'Non è l'Arena'

Attualità martedì 20 settembre 2022 ore 10:00

Sugli espropri in centro la polemica è politica

I loggiati di via Roma

L'amministrazione va alla ricerca di spazi da adibire a museo e le opposizioni attaccano il sindaco Macelloni. Ecco gli immobili su cui si dibatte



PECCIOLI — La bagarre si è accesa da qualche giorno, ma il botta e risposta non sembra esaurirsi. Sotto i riflettori, in particolare, ci sono due immobili, che l'amministrazione comunale pecciolese sarebbe in procinto di espropriare per portare avanti un progetto di riqualificazione del centro del borgo. Ma che, da parte dell'opposizione, viene bollato come manovra per far tacere il dissenso.

In breve, per ampliare gli spazi museali e dar vita al Museo di arte contemporanea a cielo aperto (Macca), il Comune ha optato per l'espropriazione di alcuni fondi: tra questi, uno collocato sotto i loggiati di via Roma e un altro che, da tempo, è sede delle liste di opposizione della maggioranza di centrosinistra.

Ciò ha spinto non solo le sigle di centrodestra che fanno riferimento a quest'ultimo immobile, ma anche il gruppo attuale di opposizione, ossia Cittadini per Peccioli, a scagliarsi contro l'amministrazione.

Nel caso dei locali sotto ai loggiati, infatti, secondo la minoranza avrebbe dovuto aprire un bar ristorante, che aveva già avviato le pratiche. Non così, per il sindaco Renzo Macelloni. "Per quanto riguarda il mezzo dell'esproprio, si tratta di uno strumento pienamente legittimo a disposizione delle amministrazioni comunali - ha specificato - inoltre, non sono pervenuti documenti relativi all'apertura di un'attività in quei locali, che sono vuoti".

Per quanto riguarda la sede delle opposizioni in piazza Fra' Domenico, invece, la vicenda è ancor più complicata. "Da anni l'amministrazione è alla ricerca dei proprietari del fondo per far rimuovere un'insegna arrugginita e in stato di degrado - ha concluso - a quanto pare, l'immobile è riconducibile a una società croata, irreperibile e una pendenza verso Equitalia. Per questo, il Comune dovrà fare ulteriori controlli".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I carabinieri hanno arrestato un giovane di 24 anni. In uno zaino aveva raccolto parte della refurtiva tra cui soldi e vestiti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Renzo Dal Monte

Venerdì 25 Novembre 2022
Onoranze funebri
MISERICORDIA Pontedera
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità