QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 11°13° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 08 dicembre 2019

Politica martedì 17 marzo 2015 ore 14:20

Piano strutturale e urbanistico in consiglio

L'approvazione della variante semplificata sarà l'unico argomento all'ordine del giorno nella seduta di oggi pomeriggio



PONTEDERA — Dopo un lungo e articolato procedimento iniziato nel 2011 con l’avvio del monitoraggio, proseguito nel febbraio 2014 con l’adozione, arriverà nel pomeriggio di oggi l’approvazione della variante semplificata al piano strutturale che inquadra l’indirizzo urbanistico dell’intera città.

Dall’adozione, sono giunte agli uffici comunali, ben 135 osservazioni da parte di privati cittadini e consorzi, più altre sei a dicembre scorso sulla Valutazione ambientale strategica.

Un filo rosso che attraversa tutta l’operazione della giunta Millozzi è sicuramente il divieto di ulteriore consumo di suolo rispetto a quello definito ormai quasi dieci anni fa. “È un atto coerente dal 2009, anno di una delibera d’indirizzo durante la mia prima legislatura, fino ad oggi”, ha detto il sindaco Simone Millozzi. “Le modifiche definite in questo tempo – ha aggiunto – non sono dovute né al rispetto forzato di qualche legge sovra comunale, né ad obblighi di assesto idrogeologico del territorio”.

Entrando più nello specifico, con questa operazione la giunta Millozzi prova a dare risposte ad alcune criticità, prime fra tutte le problematiche delle fognature e dell’acqua piovana.

Un progetto fissato è infatti quello del collettamento fognario a Santa Lucia e La Borra, dove probabilmente già dalle prossime settimane partiranno i lavori per deviare le acque verso il depuratore di Acque Spa. Altri progetti sono poi la deviazione del Rotina e, nel centro cittadino, la realizzazione di uno sfioratore sullo Scolmatore che separerà le fognature della zona del Dente Piaggio da quelle del centro. Un’operazione quest’ultima, che costerà circa 260mila euro.

Poi c’è la questione della zona dei Campi d’Era che, con un progetto da circa 2 milioni e 700mila euro, prevede una divisione in quattro lotti di cui ad ora ne è stato finanziato solo uno per 200mila euro, che ospiteranno delle casse di laminazione in grado di contenere grandi quantità di acqua in momenti critici come quelli che si sono verificati in questi inverni.

Altro progetto da circa 2 milioni di euro tocca invece la zona industriale di Gello, dove verrà realizzato un nuovo collettore fognario che convogli tutto il lato del viale Piaggio e non solo verso il depuratore di Acque.

Tre o quattro punti importati nel piano urbanistico.

Di pari passo con il proposito di non praticare alcun consumo di suolo, va infatti anche l’idea di portare avanti una perequazione urbanistica sia di comparto che a distanza. “Per la prima si intende – ha spiegato Millozzi – la lottizzazione di aree limitrofe a costruzioni che passeranno gratuitamente al Comune, mentre per la seconda verrà messo in campo un ragionamento con i proprietari per trasferire i volumi di alcuni fabbricati in determinate aree della città”. Tale strategia potrà toccare ad esempio zone come quella del Chiesino, ma anche quelle dell’ex fonderia Ceccanti, l’ex Ipsia, l’ex Crastan.

Per il Pep nella zona Fuori del Ponte che in questi anni non ha trovato attuazione saranno mantenuti gli alloggi previsti, ridotto il comparto attuale per renderlo appetibile e la parte restante verrà ridistribuita su tutto il territorio in modo da non creare ghettizzazioni. Stessa operazione interesserà anche il Pip di Gello che verrà ridotto per permettere ai proprietari di rimette alcuni lotti sul mercato.

“Altre questioni che abbiamo affrontato – ha poi concluso il sindaco – sono la riduzione di oneri di urbanizzazione per chi riqualifica l’esistente, una revisione del valore Imu sulle stime fatte anni fa e poi l’idea di un piano strutturale a livello di Unione Valdera, ma senza toccare gli strumenti urbanistici dei singoli Comuni da portare per primi in Regione”. 



Tag

Manovra, Boschi: «Lavoreremo per eliminare del tutto sugar tax»

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Sport

Attualità

Cultura