QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 12° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 26 gennaio 2020

Attualità mercoledì 12 luglio 2017 ore 16:56

Addio all'osservatorio contro le mafie

Carlo Mellea

Il presidio calabrese aveva svolto attività anche a Pontedera, coinvolgendo l'Itcg Enrico Fermi. L'amaro saluto del presidente Mellea



PONTEDERA — "Quando chiude un presidio di legalità è soprattutto la società che viene a perderci. Se questo accade in un territorio delicato come la Calabria la sconfitta forse fa più rumore che altrove, o almeno dovrebbe essere così". E' quello che è successo all'Osservatorio Falcone-Borsellino-Scopelliti della Calabria che dopo 25 anni di attività chiude i battenti, come informa il presidente Carlo Mellea che in poche parole annuncia la chiusura del presidio.

La storia dell'Osservatorio nasce negli anni in cui a Palermo le stragi del '92 avevano mosso la coscienza di molti e iniziarono a nascere anche i primi movimenti anti-mafia. Le attività dell'Osservatorio erano arrivate anche a Pontedera, nell'istituto tecnico commerciale Enrico Fermi.

"Non può esistere uno Stato bonificato dalle malepiante delle mafie senza il coinvolgimento di chi è destinato ad impadronirsi del futuro" sono le parole con le quali Mellea introduce il libro 25 anni tra i ragazzi per la legalità pubblicato in occasione dei 25 anni di attività e in cui si ripercorre la storia del presidio attraverso le interviste e le testimonianze di chi, con l'aiuto dell'Osservatorio è riuscito a portare la propria testimonianza nel territorio di Soverato ma anche in molte scuole della Calabria. 

Nella foto, l'ultima iniziativa svoltasi all'Istituto Commerciale per Geometri Fermi di Pontedera.



Tag

Casoria, gruppo di ragazzine accerchia e picchia una coetanea: il video che fa discutere

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Cronaca

Attualità

Cronaca