Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:15 METEO:PONTEDERA15°25°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
lunedì 24 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Sara Funaro eletta prima sindaca di Firenze: «Porterò il mio lato materno e femminile alla città»
Sara Funaro eletta prima sindaca di Firenze: «Porterò il mio lato materno e femminile alla città»

Attualità sabato 19 agosto 2023 ore 12:15

Da Legambiente scetticismo sul nuovo vetrificatore

L'impianto di Legoli

L'associazione della Valdera non è convinta del progetto di impianto a ossicombustione: "Danneggiato un territorio a vocazione turistica e agricola"



PONTEDERA — "Forti perplessità": così il direttivo di Legambiente Valdera ha condensato la propria posizione in merito all'impianto di ossicombustione che sarà realizzato a Legoli e che è stato presentato ufficialmente in un incontro pubblico a Peccioli lo scorso Giugno.

"Innanzitutto, vorremmo precisare che i tecnici presenti all'incontro non rappresentavano il mondo ambientalista, bensì le loro fondazioni o società - hanno puntualizzato da Legambiente - lo stesso Ermete Realacci non rappresentava Legambiente, ma la Fondazione Symbola, che è compartecipata da Belvedere".

Al di là delle precisazioni, l'associazione ambientalista non è convinta dell'efficacia dell'impianto nel processo di chiusura del ciclo dei rifiuti. "Quante ne abbiamo viste di presentazioni di impianti miracolosi, soprattutto a Peccioli, che prospettavano la chiusura del ciclo dei rifiuti? - hanno domandato - Come si può parlare di economia circolare a Peccioli? Dopo la bocciatura da parte della Regione della richiesta di un raddoppio della discarica, Belvedere ci riprova con una richiesta per ben 4.330.000 metri cubi".

"Questi sono i dubbi che vogliamo condividere, consapevoli che servono anche gli impianti di trattamento, ma solo se finalizzati a un effettivo recupero di materie seconde di qualità e quando sono inseriti in un quadro programmatorio regionale - hanno proseguito - l'attività principale di Belvedere è la raccolta e lo smaltimento nella propria discarica dei rifiuti indifferenziati: negli anni, ha proposto vari possibili impianti che avrebbero magicamente risolto il problema, dal dissociatore molecolare al vetrificatore".

Inoltre, per Legambiente, permane il problema della convivenza tra gestione dei rifiuti e turismo. "Come non ci si può preoccupare che questo territorio della Valdera, a destinazione agricola e turistica, venga fortemente danneggiato da un afflusso di rifiuti così ingente? - hanno continuato - i Comuni limitrofi di Montaione, Palaia e Lajatico hanno incentivato il turismo e la produzione agricola di qualità. Anche i fanghi tossici in agricoltura, come il procedimento giudiziario che si sta svolgendo a Pisa sta dimostrando, alla fine sono finiti in gran parte proprio nel Comune di Peccioli".

"Molti sindaci dell'ATO Costa la pensano ormai come noi - hanno specificato - si è visto all'incontro tenutosi a Palaia e Montefoscoli sabato 29 Luglio e si è visto anche all'ultima riunione di Viareggio, dove ben 31 Comuni dell'ATO aderenti alla rete Rifiuti Zero hanno fortemente contestato le decisioni di Retiambiente che punta a realizzare l'impianto di Peccioli".

"Purtroppo, all'interno dell'ATO e di Retiambiente, la voce dei Comuni contrari agli inceneritori non sempre riesce a emergere - hanno concluso dall'associazione - il meccanismo delle percentuali di rappresentanza premia pochi grandi Comuni che detengono gran parte delle quote: il solo Comune di Livorno, per esempio, detiene da solo circa il 33% delle quote di Retiambiente, mentre quelli di Pisa e di Pontedera il 13% circa ciascuno. Se questi tre Comuni si accordano tra loro, di fatto, possono decidere da soli la politica di gestione dei rifiuti dell'intero ATO Costa".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
In due sono stati denunciati: stavano portando via degli utensili da un supermercato, mentre in un'auto rubata c'erano degli strumenti per lo scasso
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Politica

Politica