QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 24°29° 
Domani 23°33° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 24 luglio 2019

Politica lunedì 25 febbraio 2019 ore 15:30

Difesa degli animali, M5s attacca Prosperi

Ai consiglieri Paolucci e Toncelli non è piaciuta la presa di posizione della onlus "Amici a 4 zampe" in favore dell'assessore Franconi



PONTEDERA — Il M5s si scaglia adesso contro Rossella Prosperi, dell'associazione Amici a 4 zampe onlus, che pubblicamente era intervenuta per difendere l'operato dell'amministrazione comunale e dell'assessore Franconi (Critiche M5S, associazione difende Franconi), a seguito di un primo attacco dei cinquestelle (Animali, attacco dei Cinque stelle a Franconi).

I consiglieri comunali 5s Fabiola Toncelli e Andrea Paolucci definiscono l'intervento di Prosperi "bestiale", in quanto "difende l'indifendibile" con una presa di posizione "fuori luogo e immotivata".

I due del M5s ribadiscono che lo sgambatoio, "unico in tutto il comune, versa da tempo immemore in uno stato di evidente degrado e totale abbandono", quindi attaccano direttamente la dottoressa Prosperi, lamentando l'assenza dell'associazione e dell'assessore Franconi "quando ci siamo recati a manifestare di fronte al circo" e criticando l'operato della dottoressa in qualità di responsabile della colonia felina dell'ospedale.

"Come mai - domandano i 5s a Prosperi - non vi siete uniti alla nostra contestazione nei confronti dell'amministrazione che anche quest'anno si è guardata bene dal vietare l'uso di botti dei quali lei, da fervente animalista qual è, sicuramente conosce gli effetti devastanti? Quali sono gli istituti di Pontedera sui quali si esprime a proposito di progetti educativi e di sensibilizzazione che a noi non risultano?"

E ancora, riguardo alla colonia felina dell'ospedale: "Come mai il veterinario della ASL ci informa che non si è provveduto a sterilizzare i maschi? Per quale motivo dopo la sterilizzazione i gatti vengono reimmessi ancora convalescenti senza effettuare degenza divenendo di fatto facili prede per il resto del branco? Come mai da anni cibo e cure sono assicurate solo grazie al lavoro quotidiano di una volontaria della quale tutti conoscono gli immensi sforzi compiuti?"

"Ci duole constatare come a Pontedera - concludono Paolucci e Toncelli - anche gli animali e chi se ne dovrebbe occupare diventino terreno di scontro politico e siano anch'essi parti deboli di quello stesso sistema che ha aperto grosse falle o provocato danni in tutti gli ambiti della società civile".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Cronaca

Cronaca