Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:53 METEO:PONTEDERA17°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
mercoledì 17 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Accesa a Olimpia la torcia olimpica: inizia il viaggio verso l’inaugurazione di Parigi 2024

Attualità domenica 19 dicembre 2021 ore 07:00

​Il Papa, Garibaldi e Gronchi

Due personaggi importanti si fermarono, anche se per per poco, sul piazzone. Mentre il pontederese Gronchi è stato presidente della Repubblica



PONTEDERA — Siamo vicini al Natale e in questi giorni un po' frenetici, un po' sentimentali e un po' 'allegri', con le 'chiocciolone' sul piazzone, gli elefanti sul corso e così via, ci viene in mente di rievocare, e siamo andati a ricercarli, tre importantissimi personaggi storici che, appunto, passarono dal piazzone e uno vi rimase perché era pontederese. E visto che ora siamo vicini al Natale, forse non conviene rievocare situazioni negative, che pur ci sono, bensì tre positive.

Protagonisti dei due passaggi rapidi ma importanti da Pontedera, entrambi sul piazzone, furono il Papa e Garibaldi, tutti i due personaggi ottocenteschi. Poi venne Gronchi.

Cominciamo dal primo. Pio IX, ovvero il famosissimo Pio nono, che (1857) scese dal treno a Pontedera dopo aver toccato Firenze con accanto il Granduca di Toscana, Leopoldo. Allora la stazione ferroviaria era dove ora c'è il sottopassaggio verso l'Era, e cento metri dopo salì su un palco preparato sul piazzone e da lì benedisse i pontederesi. A quanto sembra non ce furono moltissimi, ma parecchi si. Dopo la benedizione il Papa salì su una carrozza e passando dal corso - così ora si chiama - imboccarono via Roma, con una fermata per motivi che si capiscono... per poi raggiungere Ponsacco e così via, fino a Volterra dove il Papa aveva studiato da bambino.

Da una finestra sul piazzone sopra il bar - ora Giannini - che già esisteva a quei tempi (e anche prima), Giuseppe Garibaldi infiammò i cittadini per andare a liberare Roma. Partirono in 7 da Pontedera mentre accanto a Garibaldi c'era il suo amico generale, pontederese allora in pensione, Luigi Stefanelli che ha una piccole lapide in via Gotti.

A Pontedera è nato anche un pontederesissimo personaggio importante, ovvero Giovanni Gronchi, ora sepolto al cimitero della Misericordia. E pur se in città sono venuti personaggi di primissimo piano i tre che abbiamo ricordato sono, a nostro giudizio, i più significativi, in senso storico, della città.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Fissati i funerali del tecnico forcolese, tra le vittime dell'esplosione della centrale idroelettrica. Nel giorno delle esequie sarà lutto cittadino
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alberto Arturo Vergani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cronaca

Attualità

Attualità