Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:43 METEO:PONTEDERA21°  QuiNews.net
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
sabato 16 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tensione al corteo no Green pass di Milano, la protesta non si ferma e partono le cariche della polizia

Politica giovedì 01 aprile 2021 ore 09:07

Il rispetto delle donne attraverso atti concreti

In Consiglio proposta di supporto di "Signal for Help", un messaggio che segnala una richiesta di aiuto. La Lega critica la bocciatura della mozione



PONTEDERA — Nel consiglio comunale di Pontedera di ieri è stato affrontata una discussione sul tema proposto dalla Lega, per approvare la promozione del gesto silenzioso nato da un'iniziativa della Canadian Women's Foundation e divenuto virale in rete. Il palmo rivolto verso la camera e il pollice piegato all'interno, poi le dita che si chiudono in un pugno a segnalare una richiesta di aiuto per una violenza subita in ambito famigliare.

Il Signal For Help serve proprio affinché, chi si trova in pericolo nella propria casa, possa comunicare in modo immediato il proprio disagio nel corso di una video-call, durante la consegna di un pacco o l'incontro fortuito con un vicino di casa. Il gesto – semplice, discreto e silenzioso – è stato pensato appositamente per essere comunicato a terzi anche in presenza del soggetto che abusa.

“Come neo-coordinatrice del movimento giovanile della Lega ho pensato di contribuire a diffondere questo segnale anche nel nostro territorio – commenta Rebecca Stefanelli, consigliera comunale pontederese – grazie all’aiuto di tutti i giovani consiglieri eletti nelle istituzioni che si sono mostrati sin da subito collaborativi e sensibili al tema potremo diffondere questo strumento e rendere sempre più consapevoli i cittadini di un problema attuale e in continuo aumento”.

La mozione non ha però avuto i voti della maggioranza. "Sono assurde le motivazioni che hanno spinto la maggioranza in Consiglio Comunale a votare contro ad una mozione completamente apolitica come quella sulla diffusione del Signal for Help", ha detto ancora Stefanelli.

"L’intento era quello di diffondere non solo il segnale utile per chiedere aiuto se si è vittime di violenza, ma anche sensibilizzare la cittadinanza pubblicizzando gli strumenti utili per segnalare i casi più delicati."

"Votare contro ad una iniziativa del genere significa voltare le spalle a quelle donne che quotidianamente sono vittime di soprusi nelle mura di casa e soprattutto manda il messaggio sbagliato che lascia intendere che le istituzioni non sono vicine alle donne che chiedono aiuto. Non possiamo sapere se il Signal For Help sarà efficace o meno, ma certamente non possiamo ostacolare uno strumento che è riconosciuto da centinaia di associazioni in tutto il mondo”. 

Progetto Pontedera intanto ha sottolineato che "Ritiene importante tenere alta l’attenzione sui temi della difesa delle donne in relazione alla violenza domestica, a tal proposito durante il primo periodo di chiusura totale dello scorso anno ha aderito all’appello lanciato dalle associazioni di difesa delle donne sull’allontanamento da casa di chi commette violenza e non delle vittime".

"Bene ha fatto la maggioranza del consiglio comunale di Pontedera ad assumere quest’ultima posizione, ora i passi da fare saranno quelli di lavorare per aumentare il sostegno alle associazioni e ai centri antiviolenza del territorio". 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Momenti di tensione a Fornacette dove ufficiale giudiziario e forze dell'ordine hanno trovato una quarantina di attivisti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Don Andrea Pio Cristiani

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Carmela Pulvirenti Ved. Valenti

Venerdì 15 Ottobre 2021
Onoranze funebri
MISERICORDIA Pontedera
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità