QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PONTEDERA
Oggi 14°19° 
Domani 13°17° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdera, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdera
domenica 26 maggio 2019

Attualità giovedì 05 maggio 2016 ore 18:33

"Non è stato cancellato nessuno spettacolo"

L'entrata del Teatro Era

Il direttore del Teatro della Toscana Giorgetti ha messo a tacere le voci su presunte cancellazioni che avrebbero riguardato anche il Teatro Era



PONTEDERA — "Non è stato cancellato nessuno spettacolo, abbiamo fatto un comunicato in cui abbiamo spiegato la rimodulazione delle attività nel 2017. Non c'è nessun problema economico al Teatro Nazionale, c'è una situazione sana, con bilanci sani pubblicati e consultabili anche su internet". E' perentorio Marco Giorgetti, direttore generale della Teatro della Toscana, costituito dal Teatro della Pergola di Firenze e dal Teatro Era di Pontedera. 

Le parole di Giorgetti sono arrivate dopo una serie di voci che parlavano di cancellazioni di spettacoli, come riporta anche il comunicato stampa del Teatro Nazionale stesso: "In merito alle numerose voci corse intorno alla cancellazione di spettacoli da parte di questo Teatro, si ritiene doveroso precisare che tali voci sono infondate"

Giorgetti ha spiegato: "Il Consiglio d’Amministrazione ha recentemente esaminato e approvato una rimodulazione delle attività a tutela dell’economicità generale e nel rispetto dei principi di corretta gestione delle risorse pubbliche. Tale rimodulazione ha portato ad una riprogrammazione delle attività relative alla stagione 2016/2017 con l’obiettivo di mantenere la massima qualità della proposta e la migliore fruizione da parte del pubblico". 

Per quanto riguarda il Teatro Era di Pontedera lo spettacolo di cui si era vociferato la cancellazione è Zio Vanja. Il direttore del Teatro Era, Roberto Bacci ha spiegato la situazione: "Avevamo in programma due produzioni, una era Lear (che è andata in scena nei primi giorni di aprile, ndr) l'altra era appunto Zio Vanja di Cechov". Regista e attori stavano provando lo spettacolo da qualche giorno quando il loro lavoro è stato interrotto: "La produzione - ha chiarito Bacci - è stata bloccata dal consiglio di amministrazione per mancanza di fondi ed è stata spostata la ripresa dell'attività produttiva al 2017. Oggi ho sentito il regista Tomi Janezic che ha dato la disponibilità a farlo il prossimo anno. Naturalmente questa scelta non piace a me né agli attori né al direttore generale Giorgetti. Gli attori hanno scritto una lettera al ministro della cultura Dario Franceschini".

Anche Giorgetti ha specificato il caso di Pontedera: "La realizzazione dello spettacolo Zio Vanja, in merito alla quale giunge la maggior parte delle richieste di informazione, è prevista nei primi mesi del 2017. Oltre a non poter dunque parlare né di cancellazione né di annullamento di attività, è importante precisare che non vi sono motivi di preoccupazione per i bilanci del Teatro della Toscana dal momento che la Fondazione, dopo cinque bilanci annuali chiusi in attivo, garantisce anche quest’anno la correttezza gestionale delle risorse e il rispetto dell’equilibrio di bilancio, come peraltro verificabile dalla documentazione pubblicata sul sito Internet".



Ultimi articoli Vedi tutti

Elezioni

Attualità

Attualità

Cronaca